Domenica 25 maggio si corre la Zegama-Aizkorri 1ª tappa World Series ISF. Chi farà impensierire Kilian Jornet Burgada?

Di GIORGIO PESENTI ,

Partenza Zegama 2013 (foto team Valetudo)
Partenza Zegama 2013 (foto team Valetudo)

Lotte podistiche fino all’ultimo respiro attendono 450 runners del cielo domenica 25 maggio sui sentieri Baschi dell’Aizkorri; in terra Basca femmine e maschi si daranno battaglia fino all’ultima goccia di ATP. Questa skymarathon con i suoi interminabili 42 km è ormai una skymarathon mondiale “storica”; ed avere la fortuna di essere estratti per entrare nella start list è già una vittoria. La corsa ha un dislivello complessivo di 5470 metri, è una corsa in montagna molto difficile dal punto di vista tecnico ma soprattutto dal punto di vista tattico, gli ultimi dieci km di discesa sono una gara d’azzardo, fino all’ultimo metro tutto è possibile!

Lo scorso anno in una manciata di secondi finirono sotto le 4 ore di gara 4 top corridori delle corse del cielo. Quest’anno Luis Alberto Hernando ha centrato la vittoria alla Transvulcania e sicuramente darà nuovamente del filo da torcere al campionissimo Kilian Jornet Burgada, inoltre saranno sicuramente protagonisti gli Italiani Marco De Gasperi e Tadei Pivk, lo scorso anno ci fu in questa gara la consacrazione nei top runner del corridore di origine magrebina Zaid Ait Malek, inoltre per l’Italia ci sarà Bazzana Fabio che se avrà la pazienza di fare una partenza tranquilla può aspirare di classificarsi nei primi dieci. Sarà presente per la Valetudo Skyrunning Italia Zinca Ionut Alin fresco vincitore della Trentapassi skyrace; l’aquila Rumena Ionut ha intenzioni bellicose dopo il magnifico argento nella gara finale dello scorso anno nelle World Series di Limone del Garda. Oltre a Zinca per la Valetudo ci saranno al via altre due aquile Rumene. Per un posto da primattori sono in lista Lanne Michel, Pierre Laurent Viguier, Martin Gafurri, Clayton Cameron, Owens Tom, Alfredo Gil, Jokin Lizeaga e molti altri top internazionali. Nelle femmine la speranza azzurra è Elisa Desco, anche lei degna vincitrice della Trentapassi skyrace, poi seguono Kesie Enman, Stevie Kremer, Forsberg Emilie, Maite Mayora e tante altre ragazze Basche, il record femminile da battere è ancora quello dell’aquila rosa Valetudo Brizio Emanuela.

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti