Cervino Vertical: l'omaggio degli skyrunner al 150º anniversario della salita al Cervino, vittoria al fotofinish di Nadir Maguet su Dennis Brunod, Barbara Cravello prima donna

Di GIANCARLO COSTA ,

La lotta per la vittoria al Cervino Vertical tra Nadir Maguet e Dennis Brunod (foto fb maguet)
La lotta per la vittoria al Cervino Vertical tra Nadir Maguet e Dennis Brunod (foto fb maguet)

Torna in scena il Cervino Vertical, quello che storicamente fu il primo Km Verticale del mondo skyrunning all'inizio degli anni '90. Da Cervinia a Croce Carrel, sulla via di salita al Cervino, 4 km scarsi di sviluppo e 1000 metri di dislivello. In tanti si sono radunati a Cervinia sabato scorso per partecipare a quest'evento, ben 174 sono arrivati di corsa ai piedi del Cervino.

Il più veloce di tutti è stato Nadir Maguet, giovane realtà dello scialpinismo e dello skyrunning, visto che nell'ultima stagione ha vinto la Coppa del Mondo di scialpinismo nella categoria Espoir/Under 23. Lotta sul filo dei centesimi con Dennis Brunod, che proprio qui a Cervinia nel 2000, nella Skyrace del Breithorn, fece scoprire a tutti il suo valore.

Solo 30 centesimi di secondo separano i due contendenti sul traguardo, un risultato più da 100 metri che da skyrunning, con Nadir Maguet che vince in 40'32”, 2° Dennis Brunod in 40'33” e completa il podio il fuoriclasse dello scialpinismo francese William Bon Mardion, vincitore l'anno scorso, 3° in 41'36”, seguito dal connazionale Adrien Perret 4° in 43'38”, 5° Nadir Giovannetto in 45'33”, 6° Mathieu Brunod in 45'42”, 7° Mattia Roncoroni in 46'09”, 8° Tony Portanier in 46'36”, 9° Stefano Castegneri in 46'46” e 10° Giovanni Bosio in 46'59”.

Anche la gara femminile si è conclusa in volata, con la vincitrice del 2014 Barbara Cravello, che si conferma anche nel 2015, superando per un secondo Stephanie Jimenez, 49'53” contro 49'54”, 3a un'icona storica dello skyrunning come la francese Corinne Favre in 53'41”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti