Psicologia

Il dialogo con sè stessi - Self Talk

Di alberto

self talk

Spesso gli atleti sono consapevoli di attuare un intenso dialogo con sè stessi (self talk) e generalmente viene considerato che parole, frasi o immagini positive possono svolgere una funzione positiva sulla percezione di efficacia che l'atleta ha di sè stesso in una determinata situazione sportiva.

In effetti, è ragionevole credere che la struttura e i contenuti di specifici pensieri influenzino la prestazioni più di altri.
Questi pensieri sono:
1. affermazioni rilevanti per il compito (aspetti tecnico-tattici);
2. parole chiave riguardanti ...

Continua a leggere

Psicologia : l'ora prima della gara

Di alberto

pre gara

Ormai ci siamo. Se per giungere davanti ai blocchi di partenza ci sono volute diverse ore di aereo oppure si gareggi ad un chilometro da casa, poco importa.

A questo punto, siamo tutti lì, tutti uguali, dobbiamo fare tutti la stessa esperienza, ovviamente ognuno a modo proprio, ma dobbiamo tutti vivere gli ultimi sessanta minuti che ci dividono dalla gara. La maggior parte degli sportivi ritiene che l’ora prima della gara sia molto importante ai fini della prestazione, altri arrivano ...

Continua a leggere

L'indice di coesione

Di alberto

Chiunque abbia praticato uno sport di squadra conosce l’importanza della coesione nel raggiungimento del risultato. Nondimeno anche l’atleta di uno sport individuale certamente sperimenta l’energia che si sprigiona all’interno del proprio gruppo sportivo (es. compagni di allenamento, allenatore, medico, massaggiatore, psicologo, dirigenti ecc.) in presenza di un elevato grado di coesione.

Ma cos’è, dunque, la coesione? E, soprattutto, da cosa è influenzata? La coesione può essere definita come il campo di forze che agisce sui membri di un gruppo per ...

Continua a leggere

Valorizzare i punti di forza per migliorare in autoefficacia

Di alberto

fiducia

A cura di Roberta Lecchi, psicologa - Dalla Collaborazione con Sport in Mente (www.sportinmente.org)

Fa parte dell’esperienza di tutti noi, prendere coscienza di come le nostre prestazioni non dipendano esclusivamente dalle nostre capacità oggettivamente intese, ma dalla percezione soggettiva che ne abbiamo e dall'immagine che costruiamo di noi stessi.
Una percezione a volte distorta delle nostre competenze può costringerci in due vicoli ciechi contrapposti. Da un lato ci può imporre limiti inesistenti – dettati soltanto dalla scarsa fiducia ...

Continua a leggere

Imagery e tecniche di concentrazione

Di alberto

ipnosi

A cura di Stefania Ortensi, psicologa dello sport

Dalla Collaborazione con Sport in Mente (www.sportinmente.org)

La visualizzazione o imagery, è senza dubbio una tecnica di concentrazione tra le più efficaci all’interno del programma di mental training di un atleta.
Consiste nell’induzione di rappresentazioni mentali, prima semplici e poi sempre più complesse, allo scopo di rivivere mentalmente alcuni aspetti della prestazione, mantenendo il controllo cosciente dell’individuo.
È essenziale che tale tecnica venga sperimentata almeno inizialmente sotto la guida di ...

Continua a leggere

Stress E Rilassamento

Di alberto

Ansia

A cura di Roberta Lecchi, psicologa dello sport

Dalla Collaborazione con Sport in Mente (www.sportinmente.org)

Ottimizzare la performance sportiva è il risultato di un percorso di conoscenza e approfondimento di tutte le dinamiche psicologiche che entrano in gioco nelle diverse situazioni.
Lo stress, la pressione legata alla gara, la nikefobia o “paura di vincere” sono solo alcune di queste dinamiche che colpiscono atleti di ogni età e livello tecnico.
I sintomi dello stress spesso influenzino negativamente  la prestazione ...

Continua a leggere

La Gestione Dell'attenzione - Test

Di alberto

selftalk

A cura di Stefania Ortensi, psicologa dello sport

Dalla Collaborazione con Sport in Mente (www.sportinmente.org)

Imparare a gestire in maniera efficace e per tempi prolungati la propria attenzione è uno degli elementi chiave per raggiungere prestazioni eccellenti.
Negli ultimi 20 anni diversi studiosi - uno tra i più importanti l’americano Robert Nideffer - si sono soffermati su questo aspetto.
Gli studi più accreditati dimostrano come l’attenzione vari in relazione a due parametri: l’ampiezza (data dalla quantità di stimoli ...

Continua a leggere

Goal setting: migliorare lavorando per obiettivi

Di alberto

road to success

A cura di Roberta Lecchi, psicologa dello sport

Anche se può sembrare strano, ci sono alcuni momenti nella vita di un atleta, in cui è sbagliato, o quanto meno riduttivo,  limitarsi a “fare del proprio meglio”.
Infatti, uno dei principali metodi per incrementare la propria performance,  mantenere alto il livello di impegno e non perdere motivazione è quello di stabilire degli obiettivi personali chiari e precisi.
Per una pianificazione efficace degli obiettivi, è bene che ogni corridore conosca bene i ...

Continua a leggere

“Runner’s high” e prestazione eccellente

Di alberto

felicita

A cura di:  Stefania Ortensi, psicologa dello sport.

Per runner’s high si intende uno stato emotivo, solitamente inaspettato, caratterizzato da un senso di profondo benessere ed euforia sperimentato dagli atleti durante l’attività della corsa.
I corridori, durante questi momenti, riferiscono sensazioni di eccitazione, intensa forza fisica, alterazione della percezione dello scorrere del tempo, grande senso di autoefficacia.
I runner’s high sono momenti estremamente motivanti ed appaganti. Non sempre favoriscono di per sè l’insorgere della prestazione eccellente. Tuttavia, alimentando benessere fisico ...

Continua a leggere