Psicologia

La concentrazione nello sport

Di alberto

tuffo

E’ un assunto comune tra i praticanti sportivi che la capacità di mantenere alta la concentrazione senza dubbio faccia la differenza tra una buona ed una cattiva prestazione. In realtà, questo concetto è facilmente trasferibile in altri ambiti della vita quotidiana.    Del dott. Salvo Russo

Quante volte abbiamo commesso un errore, dimenticato qualcosa, saltato un appuntamento proprio perché al momento “giusto” la nostra testa era da un’altra parte. Naturalmente per poter migliorare qualcosa, bisogna prima conoscerla. Cosa si intende, dunque, ...

Continua a leggere

La programmazione Neurolinguistica

Di alberto

pnl

 Un articolo del dott. Salvo Russo sul tema della PNL, oggi tanto in voga.

La Programmazione Neurolinguistica (PNL) è un metodo recente di preparazione mentale, messo appunto negli Stati Uniti negli anni Settanta da due psicologi: Richard Bandler e John Grinder. Fortemente “comportamentalista”, esso si appoggia su diversi metodi, sull’analisi sistemica e sull’approccio psicologico di Erickson. Secondo Bandler e Grinder la più piccola modifica di un elemento può generare un cambiamento totale dell’insieme dell’individuo.


L’obiettivo della PNL è, dunque, quello ...

Continua a leggere

Psicologia dello sport : la tecnica della visualizzazione

Di alberto

visualizzazione

E’ proprio vero: chi riesce ad immaginare (vedere ad “occhi chiusi”) i propri obiettivi, sta già cominciando a realizzarli. Si sta preparando mentalmente a “ciò che realmente avverrà”. Forse anche per questo motivo, nella pratica comune di allenamento molti atleti utilizzano, anche spontaneamente, la visualizzazione.


La visualizzazione può essere definita come la rappresentazione immaginativa del programma e delle singole sequenze motorie da eseguire nei diversi momenti della gara. Tale capacità immaginativa non è uguale in ogni individuo, ma differisce sia ...

Continua a leggere

Psicologia dello Sport : come gestire il dopo gara ?

Di alberto

psicologia post gara

La corsa è finita, ognuno tira le proprie somme dello sforzo fatto: qualcuno è più clemente con se stesso, altri super critici . Come costruire una giusta valutazione da cui partire per la prossima gara ?

Cosa succede quando la partita finisce? Si è contenti, delusi, si è raggiunto l'obiettivo? Una cosa che, prima ancora di rispondere, andrebbe fatta è un applauso. Un segno semplice, chiaro, diretto. Prima dei commenti inevitabili e delle considerazioni su ciò che è appena accaduto, ...

Continua a leggere

PSICOLOGIA DELLO SPORT: LA GARA

Di alberto

psiche

Si provi a chiedere ad un atleta qual è stata la sua prestazione migliore. Si scoprirà (e la sorpresa non sarà solo dell'intervistatore) che egli di quella gara ricorda praticamente tutto. La data, l'orario, la città, il campo da gioco, le condizioni atmosferiche, gli avversari, la giuria, ma soprattutto le sensazioni interne.

 Quelle sensazioni positive che il proprio fisico gli "rimandava" e che hanno preceduto e accompagnato una grande prestazione, si noterà, sono state "scolpite" nella memoria. L'atleta, probabilmente non ...

Continua a leggere

Il dialogo con sè stessi - Self Talk

Di alberto

self talk

Spesso gli atleti sono consapevoli di attuare un intenso dialogo con sè stessi (self talk) e generalmente viene considerato che parole, frasi o immagini positive possono svolgere una funzione positiva sulla percezione di efficacia che l'atleta ha di sè stesso in una determinata situazione sportiva.

In effetti, è ragionevole credere che la struttura e i contenuti di specifici pensieri influenzino la prestazioni più di altri.
Questi pensieri sono:
1. affermazioni rilevanti per il compito (aspetti tecnico-tattici);
2. parole chiave riguardanti ...

Continua a leggere

Psicologia : l'ora prima della gara

Di alberto

pre gara

Ormai ci siamo. Se per giungere davanti ai blocchi di partenza ci sono volute diverse ore di aereo oppure si gareggi ad un chilometro da casa, poco importa.

A questo punto, siamo tutti lì, tutti uguali, dobbiamo fare tutti la stessa esperienza, ovviamente ognuno a modo proprio, ma dobbiamo tutti vivere gli ultimi sessanta minuti che ci dividono dalla gara. La maggior parte degli sportivi ritiene che l’ora prima della gara sia molto importante ai fini della prestazione, altri arrivano ...

Continua a leggere

L'indice di coesione

Di alberto

Chiunque abbia praticato uno sport di squadra conosce l’importanza della coesione nel raggiungimento del risultato. Nondimeno anche l’atleta di uno sport individuale certamente sperimenta l’energia che si sprigiona all’interno del proprio gruppo sportivo (es. compagni di allenamento, allenatore, medico, massaggiatore, psicologo, dirigenti ecc.) in presenza di un elevato grado di coesione.

Ma cos’è, dunque, la coesione? E, soprattutto, da cosa è influenzata? La coesione può essere definita come il campo di forze che agisce sui membri di un gruppo per ...

Continua a leggere

Valorizzare i punti di forza per migliorare in autoefficacia

Di alberto

fiducia

A cura di Roberta Lecchi, psicologa - Dalla Collaborazione con Sport in Mente (www.sportinmente.org)

Fa parte dell’esperienza di tutti noi, prendere coscienza di come le nostre prestazioni non dipendano esclusivamente dalle nostre capacità oggettivamente intese, ma dalla percezione soggettiva che ne abbiamo e dall'immagine che costruiamo di noi stessi.
Una percezione a volte distorta delle nostre competenze può costringerci in due vicoli ciechi contrapposti. Da un lato ci può imporre limiti inesistenti – dettati soltanto dalla scarsa fiducia ...

Continua a leggere