Yeman Crippa secondo in 7m41s sui 3000 metri del Meeting di Nembro

Di GIANCARLO COSTA ,

Yeman Crippa (foto Maraviglia Fidal)
Yeman Crippa (foto Maraviglia Fidal)

Yeman Crippa ha corso al Meeting di Nembro (Bergamo). L’azzurro delle Fiamme Oro avvicina il suo record italiano dei 3000 metri con il tempo di 7’41”41, soltanto tre secondi in più del 7’38”27 realizzato lo scorso anno al Golden Gala dello stadio Olimpico di Roma. A un mese e mezzo dalle Olimpiadi di Tokyo, il trentino pluriprimatista italiano si comporta bene nell’ultimo test prima della partenza per il raduno in altura a Livigno, dove resterà fino al 12 luglio. È secondo al traguardo, superato nell’ultimo giro dal sudafricano Jerry Motsau (7:40.99), ma non cambia il valore della prestazione, costruita con un primo chilometro da 2:34 anche grazie al contributo delle lepri El Aoufi e Nyakundi, quindi un secondo mille più lento (passaggio a 5:12) e poi una chiusura forte in 2:29 nell’ultimo mille, con il giro finale completato in 58 secondi. Terza piazza per l’irlandese Darragh McElhinney (7:52.30), sotto gli otto minuti anche Pietro Riva (Fiamme Oro, 7:55.24) e Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 7:58.26 PB). Per il 24enne azzurro allenato da Massimo Pegoretti era la prima gara dell’anno su questa distanza, dopo la doppia uscita nei 5000 metri, prima agli Europei a squadre di Chorzow (successo in 13:17.23) e poi al Golden Gala di Firenze dov’è stato nono in 13:17.96. “Non è ancora il tempo che voglio, perché spero di valere un crono molto migliore - spiega Crippa - ma era il riscatto che mi serviva dopo il Golden Gala, una gara che mi aveva mandato un po’ giù di morale. Sto partendo già stasera per Livigno e a Tokyo spero di essere un altro atleta”.

Nella prova femminile dei 3000, cavalcata solitaria per la keniana Purity Kajuju Gitonga (8:50:51), secondo posto per Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) con 9:15.48.

Fonte Fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti