Ultrabericus Winter domenica primo dicembre a Torri di Arcugnano

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Ultrabericus Winter (foto Odino Dal Pozzo)
Partenza Ultrabericus Winter (foto Odino Dal Pozzo)

Si sono chiuse lo scorso lunedì 25 novembre, con il sold out dei pettorali disponibili, le iscrizioni alla quarta edizione della sorellina invernale e cattiva dell’Ultrabericus Trail che andrà in scena la prossima domenica primo dicembre a Torri di Arcugnano (VI). Sono 620 gli atleti che si cimenteranno nella prova integrale di 34 km con 1400 metri di dislivello positivo, e tra questi ben 100 donne. I restanti 380, di cui 120 donne, saranno impegnati a dare full gas sulla più corta prova speed di “soli” 18 km e 600 metri di dislivello positivo. Per tutti il percorso offroad su sentieri e le mulattiere, che si snoda sulle alture dei colli Berici settentrionali intorno al Lago di Fimon e sulle dorsali di Lapio e di Arcugnano, non sarà facile, reso peraltro particolarmente ostico e fangoso dalle recenti abbondanti piogge.

Se per la maggioranza dei concorrenti il solo traguardo sarà già una conquista che vale la giornata, non
mancherà l’agonismo a pieno ritmo per la conquista delle posizioni sul podio. Nella prova speed, che vedrà i primi duellare ai ritmi folli delle distanze corte, partono favoriti la francese, vicentina d’adozione, Melina Grosjean ed il vicecampione italiano di trail lungo Mirko Cocco. Nella più lunga gara integrale ci potrà essere spazio per tattiche ed attendismi, ma il livello del parterre lascia comunque presagire ritmi elevati anche qui. Tra le donne si daranno battaglia Lucia Forte, già sul podio nelle passate edizioni, e Sara Trevisan che ha in tasca la vittoria all’Ultrabericus Trail dello scorso marzo; a guastare le feste potrebbero inserirsi la meranese Julia Kessler, forse non proprio a suo agio sui terreni collinari ma comunque dotata di grinta e motore da vendere, ed Elisabetta Luchese. Tra gli uomini saranno tutti contro il polivalente trentino Christian Modena, detentore del record dell’Ultrabericus Trail classico di marzo; ci proveranno Nicola Bassi, con la sua grandissima esperienza di trail, Stefano Maran, deciso a difendere il neroverde di casa degli Skyrunners Le Vigne, e forse anche Roberto Mastrotto, al ritorno alle gare offroad dopo un lungo periodo di stop forzato, e già vincitore nella piazza di Torri.

Sul fronte organizzativo il lavoro della macchina dell’Ultrabericus Team è ormai a pieno regime, con la manutenzione dei sentieri, la preparazione del percorso, il coordinamento della logistica e della rete di sicurezza e soccorso. A supporto del team, nelle varie competenze,ci saranno il comitato provinciale di Vicenza della Croce Rossa Italiana, la squadra trasmissioni della protezione civile A.N.A. di Vicenza, i gruppi Alpini, la Pro Loco di Arcugnano e le associazioni di volontariato del territorio. Ci sarà piena collaborazione, inoltre, da parte dell’Amministrazione Comunale di Arcugnano, che ha messo a disposizione gli spazi logistici e pubblici necessari, e del Comitato Regionale della F.I.D.A.L., nel cui calendario è inserita la manifestazione. Una menzione di riconoscimento va infine agli sponsor Oliviero Toyota, iRun Vicenza, Masters, Elleerre, Manaly e Pasticceria Loison.

A margine è da segnalare che il primo dicembre non sarà solo il giorno di gara ma vedrà anche l’apertura delle iscrizioni online alla decima edizione dell’Ultrabericus Trail che si correrà il prossimo 14 marzo 2020 e che vedrà l’usuale programma arricchito di un percorso di 100 km celebrativo del decimo anniversario.
L’appuntamento è quindi a domenica prossima, in piazza M. Rumor a Torri di Arcugnano, con la partenza alle ore 9.30, l’arrivo dei top della speed per le ore 10.45, l’arrivo dei top dell’integrale per le ore 12.00, la premiazione alle ore 15.00 e la chiusura della manifestazione alle ore 15.30, per una giornata di sport, natura e territorio.

Tutte le info sul sito ufficiale della gara www.ultrabericus.it e sulla pagina facebook Ultrabericus Team

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti