Tutto pronto per l’International Skyrace Carnia, Campionato Italiano Assoluto Skyrace 2016

Di GIANCARLO COSTA ,

Tadei Pivk  protagonista dell'International Skyrace Carnia (foto Selvatico)
Tadei Pivk protagonista dell'International Skyrace Carnia (foto Selvatico)

Si correrà domenica 19 giugno a Paluzza (UD) nel cuore della Carnia, la nona edizione dell’International Skyrace Carnia, competizione di skyrunning con una lunghezza di 24,500 chilometri e 2004 metri di dislivello positivo. Tra i sentieri del Monte Floriz si assegnerà il Campionato Italiano Assoluto Skyrace 2016. Oltre ad assegnare i titoli tricolori di Skyrace® la gara che partirà dalla località Laghetti, servirà a selezionare gli atleti che vestiranno la maglia azzurra ai Mondiali di Skyrace in programma dal 22 al 24 luglio a Vall de Boí nei Pirenei spagnoli.
Già da qualche settimana sulle pagine ufficiali della competizione www.aldomoropaluzza.it è possibile scaricare la traccia GPS del percorso di gara per utilizzarla successivamente con gli smartphone e con gli orologi. In questi giorni, i responsabili dell’US Aldo Moro con un nutrito numero di volontari hanno ultimato la tracciatura.
I monti della Carnia, immersi nella storia della Grande Guerra, oltre alla partecipazione dei migliori skyrunner in circolazione vedranno anche centinaia di appassionati avventurarsi lungo il percorso più breve (circa 19,9 chilometri) che esclude il passaggio alla Cima Floriz e al Rifugio Marinelli.
Previsto un ricco programma di eventi collaterali durante tutta la durata della manifestazione in zona partenza/arrivo sarà allestito un mercatino artigianale con prodotti locali, sempre nella zona d’arrivo domenica mattina è prevista la Skyrace dei giovani che si disputerà in attesa dell’arrivo dei vincitori. Il tutto accompagnato dal ritmo della musica del dj Camol.
Lungo il tracciato gli organizzatori, coordinati da Andrea Di Centa, hanno previsto dei momenti musicali con dj, bande, dei tamburi medioevali e dei corni svizzeri. Inoltre le scuole locali hanno organizzato una gita con i bambini proprio per visitare le trincee della prima Guerra Mondiale.

Il percorso di gara
Il percorso dell’International Skyrace Carnia parte dalla pista di fondo "Laghetti" situata a otto chilometri a Nord di Paluzza. Da qui gli atleti si "arrampicheranno" per raggiungere inizialmente il Rifugio Marinelli passando per il Monte Floriz. Il percorso scenderà verso Passo Monte Croce Carnico e risalirà per la seconda ascesa, verso il Monte Pal Piccolo e Pal Grande. I concorrenti in questa fase attraverseranno il museo a cielo aperto della Grande Guerra. I partecipanti correranno a confine con il cielo tra le trincee, passando luoghi carichi di fascino e di straordinari ricordi. Dopo questo salto nella storia il percorso inizierà a scendere per ritornare alla Pista “Laghetti".

INTRATTENIMENTI MUSICALI E FOLCLORISTICI NEI PUNTI DI RISTORO E TRANSITO DELLA SKYRACE

- CASERA PLOTTA
Tamburi Medioevali di Palmanova
- RIFUGIO MARINELLI
Gravy Dj
- PASSO MONTE CROCE CARNICO
Familienmusik Sagmeister di Mauthen (Banda musicale familiare - Austria)
- CIMA PAL PICCOLO
Supporto sportivo degli alunni delle scuole primarie della valle. Un modo per unire la storia della Grande Guerra con la fatica degli atleti
- CASERA PAL GRANDE
I suoni del Corno Svizzero di Unfer Elvio
- Località LAGHETTI - Area Partenza/Arrivo
Dj Camol

MERCATINO in Località Laghetti
artigianato, prodotti tipici, calzature e abbigliamento sportivo

SKYRACE CARNIA GIOVANI

Partenza ore 9.30
Gara riservata a tutti i ragazzi delle scuole primarie (3^ - 4^ - 5^ cat A) e a quelli delle scuole secondarie (cat. B);
Iscrizioni in mattinata fino a poco prima della partenza;
Quota iscrizione 5,00 €;
Pettorali con micro chip omaggio;
Percorso km. 5: fino a Porto Cozzi e ritorno (sul tracciato della SkyRace);
Premi ai primi 3 di categoria maschile e femmine; borraccia Enervit per tutti.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti