Successo azzurro a squadre nella Coppa Europa maschile 10000 metri. El Mazoury è terzo, La Rosa quarto, Lalli settimo a Pravtes (BUL)

Di GIANCARLO COSTA ,

AHMED EL MAZOURY (foto fidal.it)
AHMED EL MAZOURY (foto fidal.it)

Sorrisi azzurri dalla Bulgaria. La squadra italiana maschile si è imposta sabato pomeriggio a Pravtes nella diciassettesima edizione della Coppa Europa dei 10000 metri, manifestazione che nelle sedici occasioni precedenti aveva visto il tricolore sul pennone più alto solo nella prova casalinga di Camaiore 2002 (per le donne l’unico trionfo è arrivato due anni fa a Oslo). A trascinare la squadra il 23enne Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle), terzo al traguardo in 28:36.35, battuto solo dallo spagnolo Sergio Sanchez (28:31.60) e dal turco Halil Akkas (28:31.65) che si sono disputati la vittoria in volata. Quarto ancora un azzurro, il carabiniere Stefano La Rosa (28:51.39), con Andrea Lalli (Fiamme Gialle), il campione europeo di cross in carica, a chiudere al settimo posto, in 29:05.13. A ridosso dei primi dieci Gianmarco Buttazzo (Esercito), quattordicesimo in 29:37.04 (ritirato Stefano Scaini).

Nell’albo d’oro della manifestazione, l’Italia succede alla Spagna, che si era aggiudicata il trofeo dodici mesi fa a Bilbao, e che oggi si è classificata seconda alle spalle di El Mazoury & C. Il successo di oggi riscatta il quarto posto dell’anno scorso, e riporta, a livello individuale, uno specialista azzurro sul podio dopo undici anni: accadde sempre nell’edizione italiana di Camaiore 2002, Marco Mazza fu terzo. Tra le donne, il miglior piazzamento individuale di sempre è il secondo posto di Silvia Weissteiner ad Antalya, nel 2006.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti