Si corre sabato 27 luglio il BEI K3, da Susa al Rocciamelone per 3038 metri di dislivello

Di GIANCARLO COSTA ,

I vincitori K3 2018 Kreuzer e Anthamatten
I vincitori K3 2018 Kreuzer e Anthamatten

Sabato 27 luglio prenderà il via la sesta edizione del mitico BEI K3, gara di skyrunning unica al mondo che fa parte del Vertical Kilometer World Circuit, circuito mondiale che prevede 8 gare in 8 nazioni diverse.
Gli atleti dovranno affrontare ben 3038 m di dislivello positivo in soli 9,7 km, con partenza in piazza Savoia a Susa e via effettivo al Santuario di Mompantero, dopo circa 6,5 km si troveranno davanti il muro del mitico “pratone” dalle pendenze impossibili, per poi transitare al Rifugio Ca’ d’Asti e raggiungere la vetta del Rocciamelone a 3538 m di quota. Alle ore 7.30 il via per le donne, mentre gli uomini partiranno alle ore 8.

Tra gli uomini che hanno preso il via in questi anni troviamo campioni molto conosciuti come l’ecuadoriano Karl Egloff, l’americano Jason Schlarb, gli svizzeri Martin Anthamatten e Remi Bonnet, il francese François D’Haene, lo sloveno Nejc Kuhar, il sudafricano Ryan Sandes, il norvegese Stian Angermund-Vik, gli italiani Nadir Maguet, Marco Moletto e Philip Gotsch.

In campo femminile si sono cimentate sui pendii del Rocciamelone, la svizzera Vicky Kreuzer, le spagnole Laura Orgue Vila e Maite Maiora, le statunitensi Stevie Kremer e Rory Bosio, le francesi Corinne Favre e Axelle Mollaret, la neozelandese Anna Frost, tra le italiane Camilla Magliano e l’alpinista Tamara Lunger.
Martin Anthamatten è l’attuale detentore del record maschile con 1h58’53”, mentre quello femminile appartiene a Laura Orgue con 2h22’38”.

Sono iscritti atleti di 24 nazioni, tra le quali Cina, Nuova Zelanda, Australia, Cile, Ecuador e Sud Africa.
Tra i top che hanno già dato la loro adesione troviamo la fortissima sci alpinista svizzera Victoria Kreuzer che ha vinto la scorsa edizione e sembra intenzionata quest’anno ad attaccare il record del percorso. A contenderle la vittoria potrebbe essere la francese Jessica Pardin, attuale leader del Vertical Kilometer World Circuit. Altre atlete da seguire, la basca Oihana Azkorbebeitia, le francesi Corinne Favre, Mallaurie Mattana e la svizzera Maya Chollet, tra le italiane Corinna Ghirardi e Basilia Foerster.

Tra gli uomini sarà presente lo svizzero Martin Anthamatten, detentore del record e due volte vincitore sul “Roccia”,occhi puntati anche sull’ecuadoriano Karl Egloff, detentore dei record di ascesa al Denali-McKinley, Elbrus, Aconcagua e Kilimanjaro.
Non sarà al via il francese Camille Caparros, leader del Circuito e infortunato. Ma attenzione al giovane spagnolo Danel Osanz Laborda, agli svizzeri Andreas Steindl e Roberto Delorenzi, Tra gli italiani da segnalare Henry Hofer, Tobias Geiser, Daniele Felicetti e Tiziano Moia.
La manifestazione si potrà svolgere grazie al grande supporto di un nuovo partner, BEI, azienda presente da 30 anni sul territorio italiano, che si occupa di progettazione, installazione e manutenzione di impianti e opere complesse. Altre aziende come Mölnlycke, Studio Pieffe, Think Soluzioni Creative, Eolo, Kratos e Boom collaboreranno alla riuscita dell’evento.
Grande supporto sarà dato dall’ A.I.B. di Mompantero.

Venerdì 26 luglio alle ore 21 in piazza del Sole a Susa avrà luogo la presentazione dei top runner, seguita da Deejayset.
Tutte le info sul nuovo sito: www.vertikalk3.com e pag fb: https://www.facebook.com/vertikalk3/

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti