Scarpone d'oro - Monte Mongioie -Viozene (CN - Piemonte) 13.9.2008

Di GIANCARLO COSTA ,

Diego Filippi e Anna Maria Garelli vincono la quarta edizione dello Scarpone d'oro, la corsa di sola salita che dal Rifugio Mongioie raggiunge la vetta del Monte Mongioie in Val Tanaro

In allegato la classifica completa.

Questa corsa, ideata e organizzata da Silvano Odasso, guida alpina e gestore del rifugio Mongioie, riprende una corsa famosa negli anni 70, chiamata “Scarpone d’oro”, che prevedeva salita e discesa da Viozene a Mongioie. Dal 2000 si organizzò il “triathlon” del Mongioie, bici da strada, mountain bike e corsa in montagna. Infine da quattro anni si organizza questa corsa in salita, dal rifugio Mongioie (quota 1550 metri) fino alla cima del Monte Mongioie (quota 2631 metri), vetta panoramica delle alpi liguri da cui si possono vedere le montagne del Monregalese, con la stazione di Prato Nevoso a due passi in linea d’aria e dall’altro lato addirittura il mare del golfo ligure.

Gara interessante anche per il dislivello, 1100 metri, rapportato allo sviluppo, 4,7 chilometri, in altre parole una gara per scalatori puri. Scalatori come Diego Filippi, ligure di Sanremo, nazionale di corsa in montagna nel 2006 vincitore di tre edizioni con quell'odierna e detentore del record con 44’55”. Nonostante i suoi dubbi sullo stato di forma attuale, ha fatto letteralmente il vuoto, vincendo con il tempo di 45’27” corso quasi in solitario. Sul podio anche il forte atleta di Garessio, Fulvio Fazio 2° in 50’35”, campione regionale di scialpinismo che partecipa a qualche corsa in montagna proprio in preparazione della lunga stagione scialpinistica alle porte. Terzo gradino del podio per Giancarlo Costa in 51’06”. Seguono dalla quarta alla decima posizione Matteo Repetto, Ermanno Vidali, Luca Ramella, Daniele Cantamessa, Luca Curti, Mauro Giraudo e Diego Fiorito. 

La gara femminile è stata vinta da una veterana delle corse in montagna, Anna Maria Garelli, che continua ad essere protagonista soprattutto nelle gare di sola salita. Per lei vittoria in 1h01’37”, seguita da Elisa Bruno, seconda in 1h03’25”, Agnese Minazzo, terza in 1h04’48”, Sonia Balbis, quarta in 1h05’57”, e Maria Orlando, quinta in 1h06’55”.

Lodevole l’iniziativa degli organizzatori di far disputare anche una corsa per i bambini, dopo la gara assoluta.

Al termine della gara pranzo e soprattutto una premiazione che tra posizione in gara e sorteggio ha rimandato a valle i concorrenti carichi come muli di prodotti locali e attrezzatura tecnica da montagna.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti