Tutto pronto per la prima edizione del Mont Avic Trail

Di GIANCARLO COSTA ,

A Covarey inizia la salita per il Mont Avic
A Covarey inizia la salita per il Mont Avic

Tutto pronto per questa prima edizione del Mont Avic Trail e a 5 giorni dal via è già stato raggiunto il tetto massimo di iscrizioni previsto dagli organizzatori. Un grande risultato per una manifestazione che sembra voler diventare la festa di chiusura del trail valdostano. Dennis Brunod e la sua équipe hanno già tracciato entrambi i percorsi e già da qualche settimana il Parco del Mont’Avic è diventato la meta preferita di allenamento per molti trailers.

Due percorsi molto suggestivi che daranno modo ai concorrenti di vivere un paesaggio autunnale tipico valdostano con sentieri molto curati che toccano addirittura 5 laghi alpini. La partenza e l’arrivo si trovano in loc. Covarey dove è previsto anche il ritiro pettorali, il buffet finale e la premiazione.

Il TRAIL prevede una distanza da 30 km e circa 2300 metri di dislivello toccando i 2483 metri del Monte Barbeston e i 2203 metri del Rifugio Barbustel.

Il MINI-TRAIL prevede, invece, una distanza da 18 km e 1100 metri di dislivello percorrendo solo la seconda parte del tracciato della gara più lunga con il punto più alto al Rifugio Barbustel. Su questo percorso più corto è possibile anche iscriversi in modalità non competitiva con la formula dell’ ECO-TRAIL.

Una prima edizione dai grandi numeri, ma anche con un gran livello. Dando uno sguardo alla lista di partenza si possono intravedere grandi nomi che sicuramente garantiranno un grande spettacolo sui sentieri di Champdepraz. Oltre al padrone di casa Dennis Brunod che venderà cara la sua pelle, saranno in gara anche: Bruno Brunod (leggenda della corsa in montagna); Franco Collé (autore di una stagione da protagonista nel trail); Marco Zanchi (maglia azzurra ai Mondiali in Galles e 6° al Tor Des Géants); Mattia Roncoroni (podio alla famosa TDS); Giuliano Cavallo (capitano del team Salomon Agisko); Diego Vuillermoz (portacolori dal Team La Sportiva); Nico Valsesia (fresco autore del record Genova-Monte Bianco) e gli scialpinisti Gadin Flavio, Matteo Stacchetti e Aldo Christille.

Anche tra le donne non mancano i nomi di spicco: l’alpina Gloriana Pellissier (al suo debutto nel mondo dei trail); l’insuperabile Cecilia Mora (portacolori della Valtetudo Skyrunning) e le forti valdostane Enrica Perico e Sonia Glarey.

Per l’occasione saranno aperti sia l’Hotel Parc Montavic che il Rifugio Barbustel, ma per chi non riuscirà a raggiungere il piccolo paesino valdostano sarà possibile seguire la gara in diretta su Top Italia Radio dal link http://www.tir.fm oppure tramite il livegara sul sito www.wedosport.net.

Le previsioni meteo segnano un abbassamento delle temperature, tuttavia l’organizzazione conferma la manifestazione nella sua versione integrale, anche se è già stato preparato un eventuale percorso di riserva altrettanto spettacolare che eviterebbe solo la punta del Monte Barbeston, e raccomanda a tutti i concorrenti l’abbigliamento previsto dal regolamento in quanto saranno previsti dei controlli sul percorso.

Ulteriori informazioni sul sito http://polmontavic.altervista.org

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti