Neve in quota, rivoluzionato il VertiClavalité del 1° giugno in Valtournenche

Di GIANCARLO COSTA ,

Defi Vertical
Defi Vertical

La neve non dà tregua e in questa pazza primavera sta mettendo a dura prova gli organizzatori dei trail e del vertical del circuito regionale Tour Trail Valle d’Aosta. Dopo il QuarTrail des Alpages, ora tocca alla prima edizione del VertiClavalité di Valtournenche .

La gara di sabato 1° giugno viene stravolta; si sarebbe dovuto gareggiare da Valtournenche fino al Col Clavalité, ma dai 2100 metri di Cheneil è impossibile proseguire per la tanta neve ancora presente. Condizioni forse ideali per un’uscita di scialpinismo, ma non con le scarpette da corsa. .

Giovedì 24 maggio - lo staff del Club des Sports di Valtournenche e Mauro Cerise, presidente dell’Associazione Tour Trail, hanno effettuato un sopralluogo e rivoluzionato il percorso.

La partenza viene spostata al campo sportivo di Maen, si cambia versante e si guardano i sentieri che portano al rifugio Barmasse. Dopo un primo tratto in piano, a quota 1314 metri, si prende il ripido sentiero n. 6, passando dai Villaggi Vénaz e Fontaine e rientrando su quello dell’Alta Via n. 1 proveniente da Valmartin.

In località Promorod si torna a salire sfruttando il tratto di circa 120 metri (90 metri D+) nei pressi della condotta di Cignana, fino ad agganciare il sentiero 8C du Bois de Barmasse. Piccolo tratto pianeggiante, poi ancora con il naso all’insù fino ad arrivare al muro della diga di Cignana, a quota 2164 metri.

Il primo VertiClavalité cambia così versante e sarà spettacolo. Si preannuncia una prova dura e impegnativa, con muri verticali per 4,6 chilometri. Il nuovo dislivello positivo è pari a 850 metri.

Non cambia il centro logistico, modificati invece gli orari per le operazioni preliminari. Il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara resta al Centro Sportivo di Valtournenche (piazza Carrel), dov’è obbligatorio lasciare le automobili. I concorrenti dovranno poi raggiungere la zona di Maen - vietata alle auto - a piedi. I pettorali verranno consegnati fino alle 16, poi alle 17 la partenza.

Fonte acmediapress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti