Per Massimo Farcoz vittoria e record a “La Poya de l'Alpin” di Doues, a Federica Barailler la gara femminile

Di GIANCARLO COSTA ,

1 Massimo Farcoz primo e Matteo Savin terzo alla Doues Rifugio Champillon La Poya de l'Alpin (49)
1 Massimo Farcoz primo e Matteo Savin terzo alla Doues Rifugio Champillon La Poya de l'Alpin (49)

Gara di sola salita in Valle d'Aosta l'odierna “La Poya de l'Alpin” da Doues in Valpelline al rifugio Champillon – Adolfo Letey a quota 2465 metri, 7,6 km per 1200 metri di dislivello. Gara che ha un nuovo comitato organizzatore, formato dalla Pro Loco di Doues, dalla Polisportiva Sant'Orso e dal Gruppo Alpini, che celebrano la loro festa proprio a Champillon, dove sono avvenute le premiazioni in una splendida giornata di sole con un panorama incredibile, il verde della vallata a contrasto della neve fresca caduta sulle montagne che dominano la Conca di By: il Gran Combin, il Mont Velan e il Mont Gelè. Una bella corsa in montagna nell'inantevole ambiente della Valpelline, con un sentiero che sale da Doues per le frazioni, poi nel bosco e quindi nei prati che conducono verso il Colle Champillon, anche se il traguardo è posto al'omonimo rifugio.

Una gara che conferma ancora una volta le grandi doti di scalatore di Massimo Farcoz del Pont Saint Martin, 3 settimane fa' vincitore con record dell'Aosta-Becca di Nona, che si ripete anche in questa gara, che aveva vinto tre anni fa. Dopo una partenza tranquilla, sulle prime ripide rampe del percorso, apre progressivamente il gas e va a vincere con il nuovo record di 54'37”, 2 minuti meglio del suo precedente record. Sul podio di giornata salgono con lui Davide Sapinet 2° in 1h01'17” e Matteo Savin 3° in 1h01'35”, con Sapinet che nei tornanti finali verso il rifugio fa valere la sua maggiore velocità di base. Completano la top ten Marco Vitalini 4° in 1h02'17”, Savino Quendoz 5° in 1h02'49”, Diego Merivot 6° in 1h05'07”, Giancerlo Costa 7° in 1h05'31”, Davide Gerard 8° in 1h05'53”, Luca Casali 9° 1h06'22” ed Enzo Peraldo 10° in 1h07'32”.

Nella gara femminile bissa il successo del 2015 Federica Barailler dell'Atletica Zerbion in 1h11'49”, 2a Paulina Pallares in 1h19'30”, 3a Adele Bethaz in 1h20'15”, 4a Cristina Busa in 1h21'49” e 5a Nadia Perruquet in 1h23'27”.

In allegato le foto de La Poya de l'Alpin

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti