Maratona del Cielo: ultime ore per iscriversi, domenica si corre a Corteno Golgi

Di GIANCARLO COSTA ,

Cristian Minoggio vincitore Sentiero 4 luglio (foto Torri)
Cristian Minoggio vincitore Sentiero 4 luglio (foto Torri)

Ultime ore per iscriversi alla 24ª Maratona del Cielo, giovedì sera chiuderanno ufficialmente le iscrizioni. Come ogni prima domenica di luglio le Orobie Bresciane si apprestano ad ospitare una competizione che per i corridori del cielo è tradizione, mito, leggenda.

Al momento è stata superata quota 200 sulla prova unica di campionato italiano skymarathon (42km con 2700m D+), mentre per la mezza valevole come tappa del circuito Lombardia Running, i partenti sono oltre 150 (21km con 1500 m D+).

Sulla prova principe, la mitica “Maratona del Cielo” sarà sfida tricolore tra il lecchese Daniel Antonioli e il trentino Daniele Cappelletti con lo scialpinista orobico William Boffelli nel ruolo di outsider. Per quanto riguarda invece il primo posto assoluto, si candida sicuro protagonista anche il ruandese Jean Baptiste Simukeka. Nella gara in rosa sfida serrata in casa Serim con la più volte vincitrice della gara, la rumena Denisa Dragomir, chiamata a guardarsi le spalle della compagna di scuderia, la ruandese Primitive Niyrora.

RECORD DA BATTERE:
Mario Poletti 4h08’24”
Emanuela Brizio 5h10’43”

PROGRAMMA:
Sabato 6 luglio
-14:00/18:00 Ritrovo c/o tensostruttura di Santìcolo (zona arrivo) per conferma iscrizioni e consegna materiali gara.
-18:30 Briefing presso la tensostruttura.
Domenica 7 luglio
-06:15 Ritrovo in Piazza Giovanni Venturini (Municipio di Córteno Golgi), consegna sacco effetti personali per trasporto a Santìcolo e controllo materiali gara.
-06:45 Partenza in contemporanea gare categoria femminile.
-07:00 Partenza in contemporanea gare categoria maschile
-08:45 Arrivo previsto prima atleta mezza maratona a Santìcolo.
-10:30 Santa Messa nella chiesa di San Giacomo, attigua al traguardo.
-11:10 Chiusura cancelletto orario Cima Sèllero.
-11:10 Arrivo previsto primo atleta maratona a Santìcolo
-14:30 Cerimonia di premiazione c/o tensostruttura zona arrivo.
-15:30 Tempo massimo al traguardo per rientrare nelle classifiche ufficiali.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: www.maratonadelcielo.it

MARATONA
La partenza della maratona è da Corteno centro (950) e l’arrivo a Santìcolo (900), con dislivello di ca. 2700 m in salita e ca. 2750 m in discesa. Il percorso, da Piazza Giovanni Venturini - Medaglia d'Oro davanti al municipio, una volta attraversato il centro storico, va dapprima su un tratto di strada ondulata in asfalto, lungo almeno 1 km, poi ancora su asfalto per ca. 2 km, in salita, fino al borgo di Sant’Antonio (1127). Da qui si continua a dx su sentiero in terra battuta e acciottolato, in salita moderata, per ulteriori circa 2 km, fino a raggiungere il Rifugio Alpini di Campovecchio (1310), dove ha inizio il Sentiero 4 Luglio vero e proprio (segnavia n. 7).

C’è subito una ripida salita di 1 km fino al crinale di Premàlt, poi ulteriori 2 km in pendenza meno accentuata per raggiungere, con dislivello di 700 metri complessivo, lo Zappello dell’Asino (2026). Da qui il sentiero passa di nuovo dal crinale al versante e si caratterizza, oltre che per 6 km di continui saliscendi fino alla Val Rösa, che non fanno praticamente guadagnare quota, anche per un andamento quasi sempre trasversale al versante e dunque non del tutto agevole. A partire dall’ampio canale della Val Rösa si punta ora lungo la linea di massima pendenza e, su morene e terreno misto, si giunge dopo lunga salita a Passo Telènek (2642). Successivamente, attraverso un’impegnativa cresta, si guadagna Cima Sèllero (tetto della gara a 2744 m). Un’ardita discesa porta quindi a Passo Sèllero (2423) e poi, proseguendo per non difficili creste, tratti esposti, canalini e infine pezzi di vecchie mulattiere, passando per il BIVACCO DAVIDE (2645), si arriva al Piz Tri (2308). La discesa finale che porta a Santìcolo si snoda dapprima lungo mulattiere e sentieri, quindi su tratti di strada carrabile.

MEZZA MARATONA

Partenza da Corteno Golgi e arrivo a Santìcolo, con un dislivello complessivo in salita di 1500 m e 1550 in discesa. Il percorso è lo stesso della maratona per i primi 4 km ca. A Sant’Antonio si prende a sinistra in direzione Val Brandét, dapprima su ripido acciottolato, poi su strada sterrata in leggera salita, percorrendo praticamente tutta la valle. Poco prima di Malga Casazza, in loc. Piazzale Bondone (1382) si gira di nuovo a sinistra su un bel sentiero che sale snodandosi in mezzo a boschi e pascoli, e arriva, dopo più di mille metri, al Passo Salina (2433), dove s’innesta nel Sentiero 4 Luglio . Da qui il tracciato è lo stesso della maratona.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti