Manuel Da Col e Chiara Ladini vincono la terza edizione del Trofeo Monte Schiara.

Di GIANCARLO COSTA ,

Trofeo_Monte_Schiara_al_Rifugio_Bianchet_(foto_Selvatico).jpg
Trofeo_Monte_Schiara_al_Rifugio_Bianchet_(foto_Selvatico).jpg

Il Gruppo della Schiara, cuore del Parco Dolomiti Bellunesi, ha un fascino particolare soprattutto quando i colori autunnali e l'angolazione dei raggi illuminano la Gusela del Vescovà rendendola talmente vicina da poterla toccare. Sono queste le sensazioni che hanno vissuto i concorrenti, centoventisette tra uomini e donne, della terza edizione del Trofeo.

Nell'aria tersa e fresca di Pinei, località di partenza della competizione, si respirava non solo agonismo, ma anche la voglia di chiudere la stagione delle scarpette da corsa in compagnia degli amici di mille allenamenti estivi.

Il programma della giornata per raggiungere il Rifugio Bianchet prevedeva otto chilometri di sviluppo con ottocento metri di dislivello di sola salita.

Davide Pierantoni, atleta di spicco dello Sci Cai Schio e per molti probabile vincitore della corsa, subito dopo la partenza ha preso il largo inseguito da Manuel Dal Col. Il vicentino trovandosi a proprio agio nelle impegnative pendenze dei primi chilometri ha condotto la gara sino a quando la strada, spianando leggermente, richiedeva una falcata più ampia e con maggior frequenza. Manuel Da Col, specialista delle prove in salita, dopo circa metà gara ha preso così il comando. Pierantoni ha tenuto il ritmo del battistrada, senza però avere lo spunto per riconquistare la leadership. Alle spalle dei due in testa, salivano l'alpagotto Lauro Polito, Michele Stefani e Roberto Poletto.

In campo femminile, Chiara Ladini, nonostante fosse reduce da un infortunio, ha subito guadagnato la prima posizione davanti a Cinzia Salvi e a Emilia Campo.

Manuel Da Col taglia il traguardo posto davanti alla terrazza del Rifugio Bianchet in 41.30.06, registrando il nuovo record della manifestazione. In seconda posizione chiude Davide Pierantoni con il tempo di 42.54. Completa il podio Lauro Polito.

Per quanto riguarda la classifica femminile la bellunese Chiara Ladini mantiene la prima posizione davanti a Cinzia Salvi. Il tempo della Ladini è di 56.09 mentre la Salvi chiude in 59.02. Sul terzo gradino del podio sale Emilia Campo.

La festa di chiusura stagionale si è protratta sino a tardi quando anche i più audaci hanno hanno deposto l'ascia di guerra guardando con un pizzico di invidia le pareti Nord della Schiara già ricoperte dalla neve.

Classifica maschile

1. Da Col Manuel, 41.30.06; 2. Pierantoni Davide 41.54; 3. Polito Lauro, 44.26; 4. Stefani Michele, 44.49; 5. Poletto Roberto, 45.09.

Classifica femminile

1. Ladini Chiara, 56.09; 2. Salvi Cinzia, 59.02; 3. Campo Emilia, 1.01.48; 4. Filippin Cristina, 1.03.08; 5. Gnech Evelina, 1.03.13.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti