Laissa Coure – Peille (FRA)

Di GIANCARLO COSTA ,

Marina Plavan in gara a coppie (foto arch. Trailaghi)
Marina Plavan in gara a coppie (foto arch. Trailaghi)

Di Marina Plavan

Un volantino trovato per caso su facebook, messo da Thierry, un amico francese animatore di tantissime manifestazioni appena oltre confine, due chiacchere con Omar, un pazzo come me, desideroso di scoprire sempre nuove corse ed eccoci iscritti ed in partenza per Peille, paesino medievale in Provenza, Francia, nell’entroterra di Monaco, abbarbicato sulle colline.

La caratteristica di questo trail stà nel fatto che nonostante la lunghezza della gara, si doveva correre a cronometro. I 25 Km di gara si articolavano: in formula individuale o in coppia, dislivello 1400 metri, oppure 25 Km in relais, cioè a staffetta, due frazioni 15 + 10 Km e infine la corta individuale di soli 10 Km per un dislivello 400 metri.

Una volta in loco, sabato pomeriggio 28 settembre, eccoci alla scoperta del piccolo paesino provenzale; la prima considerazione di questo borgo medievale è stata di essere arrivati in un luogo disabitato, dopo un giro di perlustrazione abbiamo notato nelle viuzze alcune tracce del percorso di gara, dopo qualche passo siamo arrivati nella zona della partenza e dell’arrivo, partenza che era fissata per le ore 9.

La decisione di correre il coppia i 25 km era dovuta soprattutto al fatto che provenivamo entrambi da corse lunghe nelle ultime settimane , forse non ancora digerite bene. Ma si sa’, quando il cronometro decreta la partenza, via a razzo ad inforcare dapprima la via principale e poi le ripide scale che ci portavano fuori dal paese e incuranti dei nostri acciacchi vari, via a tutto gas per dare tutto di noi, e cosi chiudere dignitosamente la competizione.

Poco più di un centinaio i partenti, tra cui nomi di spicco, atleti che in gare internazionali hanno raccolto delle posizioni molto prestigiose, i primi a partire sono stati gli atleti che correvano questa gara da soli e poi mano a mano coloro che facevano la staffetta e per chiudere noi coppie.

Dopo la partenza dal centro del paese si transitava su una scalinata molto ripida, poi eccoci arrivare in un bel bosco con vegetazione tipicamente mediterranea, e poi addirittura siamo arrivati su un ascesa ripidissima, per superare questo ostacolo ci si doveva aiutare con le mani, salita dunque molto tecnica. Il primo tratto di discesa è stata molto ma molto tecnica, come annunciata dagli organizzatori prima della partenza, il passaggio al quindicesimo km era nella zona centrale di questo borgo, dove abbiamo ricevuto molti applausi dai tifosi, questo ci ha caricato per il proseguo degli ultimi 10 km. Lasciato il paesino abbiamo affrontato una discesa , fino a raggiungere un borgo molto carino e caratteristico e poi dopo un saliscendi in mezzo ai boschi eccoci di ritorno nel paese di partenza.

Tantissimi i volontari lungo il percorso, forse numerosi come gli atleti, forniti i ristori lungo il percorso e all’arrivo e soprattutto un tempo clemente che ci ha consentito di terminare la competizione prima dell’arrivo della pioggia che poi è stata la protagonista durante le premiazioni. Per noi un buon risultato, vittoria come coppia mista e con l’aiuto del mio compagno di corsa anche miglior tempo femminile!!!!

Trasferta in terra francese ricca dunque di soddisfazioni….

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti