La staffetta Evangelii Gaudium alla Supermaratona dell’Etna

Di GIANCARLO COSTA ,

Supermaratona dell’Etna (foto organizzazione)
Supermaratona dell’Etna (foto organizzazione)

Seconda partecipazione della staffetta Evangelli Gaudium alla Supermaratona dell’Etna 2018 che si correrà sabato 9 giugno con partenza da marina di Cottone nel comune di Fiumefreddo di Sicilia (Ct) e arrivo sull’Etna con quasi 3000 metri di dislivello positivo. Dopo la partecipazione all’edizione 2017, chiusa al secondo posto, tornano i sacerdoti podisti, quest’anno con una nuova formazione.

In prima frazione padre Vincenzo Puccio, siciliano, parroco a Santa Venera, Barcellona Pozzo di Gotto (Me) e docente di teologia a Messina. Vincenzo è atleta di grande esperienza. Vanta un tempo di 2h29’10’’ all’edizione 2015 della maratona di Treviso. Rientra da un lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dalla gare per alcuni mesi. Vincenzo è tesserato con la Podistica Messina.

In seconda frazione don Gianni Buontempo, sacerdote molisano che vive a Roma dove è impegnato nel Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. Gianni ha corso varie maratone sotto le tre ore in terra americana dove ha svolto un servizio per la formazione dei giovani candidati al sacerdozio. Fa parte del sodalizio Athetica Vaticana che ha mosso i primi passi lo scorso anno. Gianni milita nella società Amatori Villa Pamphili.

La novità di quest’anno è don Franco Torresani, fortissimo atleta trentino, attualmente parroco ad Arco di Trento (Tn). Nella rassegna mondiale del 2 giugno scorso a Zelezniki (Slovenia), Franco si è laureato per la quinta volta campione mondiale master di corsa in montagna. Negli anni ’90 ha vestito in varie occasioni la maglia della nazionale italiana, a tutt’oggi unico religioso a riuscire nell’impresa. E’ cronometrista e consulente ecclesiastico per il Centro Sportivo Italiano (CSI); è tesserato con l’Atletica Paratico.

Il nome della staffetta, Evangelii Gaudium (La gioia del Vangelo), è lo stesso dell’esortazione apostolica di papa Francesco pubblicata il 24 novembre 2013 alla chiusura dell’Anno della fede. “La corsa è una metafora della vita - dice padre Pasquale Castrilli, staffettista all’Etna lo scorso anno. - A volte la vita riserva periodi ed esperienza in salita, altre volte si procede più speditamente. La presenza di sacerdoti tra i podisti è un segno di vicinanza e solidarietà. Nella corsa della vita è bello non sentirci soli; la compagnia ci dà gioia e speranza”.

Due le opportunità per conoscere i sacerdoti della staffetta Evangelii Gaudium e dialogare co loro:
• una Messa che celebreranno sabato 9 giugno alle ore 16.45 nella chiesa parrocchiale Santa Maria delle Grazie a Linguaglossa (Ct);
• un incontro-conferenza, domenica 10 giugno, alle ore 11 presso il Centro Agape dei Missionari Oblati di Maria Immacolata in località Gesso, Messina (via Nazionale 113, km 16,7). Si concluderà con un aperitivo offerto a tutti.

Fonte Padre Pasquale Castrilli

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti