K2 Valtellina Vertical Extreme: a Talamona un cast stellare per il 4 luglio

Di GIANCARLO COSTA ,

Corinna Ghirardi (foto Torri)
Corinna Ghirardi (foto Torri)

Il 4 luglio si avvicina e gli organizzatori del Team K2 Valtellina sono in fermento per garantire per una terza edizione che si preannuncia stellare. Pettorali sold out con i 200 pettorali andati a ruba e diversi campioni di fama mondiale ai nastri di partenza. Il percorso K2 Valtellina Vertica Extreme? Quello di sempre. I concorrenti dovranno affrontare 2000 metri di salita in soli 9 km di sviluppo per decretare il nuovo re e la nuova regina del primo doppio vertical lombardo. Partenza nel cuore di Talamona a 272m e arrivo alla panoramica cima Pisello 2272m, le pendenze dapprima regolari su strade e mulattiere si impennano decisamente con il passare dei chilometri, immergendosi nel bosco lungo ripidi sentieri raggiungendo l’Alpe Madrera e l’Alpe Pedroria dove due speaker inciteranno gli atleti a dare il massimo per affrontare il ripido canalone che porta alla cresta sommitale. Ultima fatica prima prima di raggiungere la finish line in vetta.

Confermati ai blocchi di partenza due vincitori della scorsa edizione. Michele Boscacci (Team La Sportiva Cs Esercito), detentore del record di 1h22’24”, dovrà vedersela dall’agguerrita concorrenza capeggiata dallo sloveno Luka Kovacic, fortissimo verticalista del Team Red Bull – Dynafit. Il vincitore dell’ultima Limone Vertical Extreme ha confermato di avere un solo obbiettivo: vincere. Attenzione però all’alpino Damiano Lenzi che, galvanizzato dalla vittoria con record alla AMA VK2 proverà di potenza a sfiancare la concorrenza. Anche al femminile sarà sfida vera. Tutte contro Corinna Ghirardi (U.S. Malonno) vincitrice delle prime due edizioni e detentrice del best time di 1h42’06”, che dovrà vedersela da prima da Camilla Magliano fresca vincitrice con record della Grignetta Vertical e vincitrice nel 2017 della K3 Red Bull. Conferma la presenza anche la forte scialpinista Alba De Silvestro Team Dynafit Cs Esercito che di sicuro sulle ripide pendenze orobiche della Bassa Valtellina darà spettacolo. Riflettori puntati anche sulla attuale leader di Skyrunning World Series, Stephanie Kroll (Team Mountainshop Hornager). Quest’ultima dopo un inverno ad alti livelli nelle fila della nazionale skialp austriaca ha dimostrato classe e talento da vendere anche con le scarpette da corsa.

Programma ristretto e niente festa non scoraggiano gli amanti di questa spettacolare gara che, anche in un’annata segnata dalle limitazioni anti Covid, vogliono esserci per vivere in prima persona uno spettacolo unico. Partenza in linea nel cuore di Talamona alle ore 9. L’arrivo del primo atleta in vetta è previsto alle ore 10:15. Le premiazioni si terranno all’Alpe Pedroria appena conclusa la gara alle ore 12:30. Verranno premiati oltre alla classifica assoluta le varie categorie e ci saranno per chi rimarrà presente molti premi tecnici di livello a sorteggio offerti dai vari sponsor. Al termine gli atleti potranno raggiungere il rifugio Alpe Piazza dove si potrà pranzare. Chi all’iscrizione avrà spuntato la prenotazione potrà usufruire della discesa in autobus partendo dall’incrocio con la strada del Passo San Marco.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti