I risultati dei Campionati Italiani Master di corsa in montagna a Pompegnino di Vobarno

Di GIANCARLO COSTA ,

I campioni italiani Master di corsa in montagna 2019 (foto Paratico)
I campioni italiani Master di corsa in montagna 2019 (foto Paratico)

La Vallesabbia, in provincia di Brescia, ha ospitato domenica scorsa i Campionati italiani master di corsa in montagna a Pompegnino di Vobarno. Fra gli oltre 800 atleti che hanno preso il via, i migliori si sono rivelati il bergamasco Fabio Ruga (La Recastello Radici Group) e la camuna Stefania Cotti Cottini (Gp Pellegrinelli). Due le gare, con la prima dedicata agli uomini assoluti e ai master fino agli SM55. Su un tracciato che ha previsto un giro di lancio, uno piccolo e uno grande, per un totale di 12 chilometri, la sfida è stata su un percorso molto impegnativo soprattutto nella seconda metà. Il leader, specialista delle corse sui grattacieli, ha preso il sopravvento quando la gara ha iniziato la sua parte dedicata alla salita, per imporsi davanti a Davide Danesi (Gp Pellegrinelli) nel contesto agonistico del FD Rent Service-Pompegnino Mountain Running.

Poi a giocarsi podi e piazzamenti sono state tutte le categorie femminili con l’aggiunta dei master dagli SM60 in poi, su una distanza di circa 9 chilometri. Una prova di grande efficacia per la vincitrice, che ha preceduto di una manciata di secondi Ana Nanu (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) e di quasi un minuto e mezzo Isabella Morlini (Atl. Reggio), nella manifestazione organizzata dall’Atletica Libertas Vallesabbia.

Nelle classifiche a squadre si confermano i bresciani dell’Atletica Paratico che conquistano entrambi gli scudetti, in campo maschile e anche al femminile. Da segnalare che Don Franco Torresani ha conquistato il suo quindicesimo titolo italiano Master (ai quali vanno aggiunto i 5 Mondiali), e che dopo la gara ha celebrato Messa, come sua consuetudine dopo le corse in montagna alle quali partecipa.

Campioni italiani master 2019 di corsa in montagna

SM35: Fabio Ruga (La Recastello Radici Group)
SM40: Gianluca Borghesi (Atl. Avis Castel San Pietro)
SM45: Danilo Bosio (Atl. Lumezzane)
SM50: Stefano Politi (Gs Orecchiella Garfagnana)
SM55: Franco Torresani (Atl. Paratico)
SM60: Fulvio Corradini (Atl. Valli di Non e Sole)
SM65: Aurelio Mazzoni (Gs Csi Morbegno)
SM70: Livio Donadoni (Atl. Paratico)
SM75: Aldo Brugnara (Atl. Valle di Cembra)
SM80: Giacomo Moleri (Atl. Treviglio)
SF35: Stefania Cotti Cottini (Gp Pellegrinelli)
SF40: Nadia Franzini (Atl. Paratico)
SF45: Ana Nanu (Atl. Rimini Nord Santarcangelo)
SF50: Nives Carobbio (Atl. Paratico)
SF55: Anna Maria Saottini Bresciani (Arieni Team)
SF60: Giovanna Cavalli (Atl. Paratico)
SF65: Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso Running Team Genova)
SF70: Gianna Vaccari (As Gaglianico 1974)

Fonte Fidal Lombardia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti