Fontegno in Corsa: il 9 febbraio arriva il decennale

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Fontegno in corsa (foto organizzazione)
Partenza Fontegno in corsa (foto organizzazione)

E’ una storia “a tappe” quella della Fontegno in Corsa, una delle storiche gare di corsa in montagna del calendario non solo piemontese. Una storia che ha le sue origini nel secolo scorso, quando la gara di Cireggio di Omegna (VB) divenne in breve tempo uno degli appuntamenti cardine dell’intera stagione della specialità, la prova di apertura ambita da tutti i grandi campioni dell’epoca. Poi come tante altre prove podistiche, anche la Fontegno in Corsa cadde nel dimenticatoio: a recuperarla sono stati Emanuele e Josef Mussi, prima di tutto grandi appassionati della corsa offroad che, vedendo come l’attività fuoristrada iniziava a prendere piede, hanno rilanciato l’evento, considerandolo sempre una prova di corsa in montagna anche se è diventato parte integrante dei calendari di trail e skyrunning. Nel 2002 la gara ha rivisto la luce, andando avanti fino al 2008 nel segno soprattutto di Rolando Piana ed Emanuela Brizio, vincitori rispettivamente di 5 e 6 edizioni della corsa. Le difficoltà economiche hanno portato a un nuovo stop, ma risorgendo ancora dalle sue ceneri la Fontegno in Corsa è tornata nel 2018, lo scorso anno ha visto la splendida sfida sui 20 km fra due campioni come Giulio Ornati e Mattia Bertoncini, diventato colonna portante della nazionale di corsa in montagna, e il prossimo 9 febbraio festeggerà il suo decennale, con tante novità al suo attivo.

La principale è il nuovo percorso, doppio come avvenuto già lo scorso anno, ma su distanze maggiorate: il tracciato lungo misurerà infatti 25 km, quello medio 14 km. Si tratta di un percorso molto suggestivo e completamente offroad, immerso nella natura, probabilmente contraddistinto anche da qualche tratto sulla neve se il freddo continuerà fino a metà febbraio. Un tracciato che porterà i concorrenti a sfiorare i 1.000 metri di altitudine partendo dai 350, quindi molto selettivo, secondo la formula della salita-discesa molto in voga nella corsa in montagna contemporanea e che andrà a sfiorare anche il gioiello architettonico dell’Oratorio della Madonna del Fontegno, che merita una visita magari nella giornata di vigilia della gara. Partenza alle ore 9:00 dal Circolo di Cireggio, dove già dal sabato alle ore 15:00 inizierà la distribuzione dei pettorali. La quota di partecipazione ammonta a 20 euro per il percorso lungo e 15 euro per il medio, ma è consigliabile affrettarsi, per non rischiare di rimanere senza pacco gara…

Per informazioni: Ev20 Outdoor, tel. 333.2786945, www.ev20outdoor.it

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti