Edward Young e Katarzyna Kuzminska si aggiudicano il Rifugio Fornetto di Castelnuovo Nigra

Di GIANCARLO COSTA ,

Edward Young vincitore della corsa al Rifugio Fornetto (foto pont saint martin)
Edward Young vincitore della corsa al Rifugio Fornetto (foto pont saint martin)

Si è disputata la 9a edizione della Cappella Visitazione – Rifugio Fornetto, gara di corsa in montagna di sola salita valida per il circuito canavesano UISP. La gara, anche Memorial Costantino Benedetto, si è corso su un tracciato di 9 km e 1100 metri di dislivello di salita dalla Cappella Visitazione (quota 1050 metri) al Rifugio Fornetto (quota 2150 metri), un bivacco a circa 200 metri dalla vetta della Punta Verzel (quota 2406 metri), montagna che assieme alla Quinzeina costituiscono la “Bella Dormiente”, denominazione del profilo delle montagne che si vedono dalla pianura. Il percorso è molto vario, partenza veloce, strappo durissmo per salire sul monte Calvo, quindi discesa e salita all'area attrezzata “Pian delle Nere”, poi si continua per la strada poderale che arriva all'ex cava, con il tracciato di gara che taglia in modo ripido qualche tornante, quindi 500 metri di dislivello finali ripidi e selettivi fino al traguardo del Rifugio Fornetto.
Gara che ha avuto ottimi protagonisti sia al maschile che al femminile, con circa 120 corridori al traguardo.

Nella gara maschile partenza a razzo del gruppetto di testa, con Alberto Claudio a fare l’andatura, poi prende la testa della corsa Edward Young della Podistica Valchiusella, che reduce dall’ottima prova dei campionati italiani di Saluzzo, allunga nel tratto corribile fino alla cava e poi continua nel ripido tratto finale, andando a vincere in 58’28” a soli 4 secondi dal suo record di due anni fa’. Per lui una prova generale in vista del secondo appuntamento tricolore di Tavagnasco, gara in cui potrebbe consacrarsi nell’elitè della corsa in montagna nazionale. In seconda posizione un mai domo Claudio Alberto in 59’53”, mentre completa il podio Silvio Balzaretti 3° in 1h00’21”, reduce dall’oro a squadre di categoria ai recenti Mondiali Master di Slovenia. Completano la top ten Angelo Direnzo 4° in 1h03’45”, Roberto Giacchetto 5° in 1h04’15”, Maurizio Giacoletto 6° in 1h04’42”, Mattia Gianotti 7° in 1h05’16”, Alfonso Bracco 8° in 1h06’16”, Fabio Novaria 9° in 1h06’16” e Thomas Young 10° in 1h07’49”.

Al femminile trionfo per distacco di Katarzyna Kuzminska della Libertas Forno in 1h08’27”, 2a Iva Borgesio in 1h22’34”, 3a Carla Young in 1h25’16”, 4a Romina Giacoletto e 5a Silvia Borgesio.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti