Dorando, abbigliamento running: no oil, comfort e leggerezza

Di MARCO CESTE ,

Dorando
Dorando

Fra gli appassionati della corsa, chi non conosce Dorando Pietri? Era il 24 luglio del 1908 quando questo corridore baffuto e con il fazzoletto sulla testa, partecipava alla maratona delle Olimpiadi di Londra. Le immagini del suo arrivo sul traguardo hanno fatto il giro del mondo e ancora oggi rappresentano un simbolo sportivo. Stremato dalla fatica, Pietri cadde per ben cinque volte in prossimità dell’arrivo e venne ogni volta aiutato a rialzarsi dai giudici di gara. Per questo motivo venne poi squalificato, ma la sua impresa passò alla storia e commosse il mondo sportivo e non solo, entrando nel mito.

Dorando, oggi, non è solo il nome di quel grande corridore che ha appassionato gli amanti della corsa e che ancora viene ricordato, ma è anche un marchio di abbigliamento sportivo per il running. Un marchio giovane, nato da poco più di un anno e che ha sede a Torino.

L’idea di fondare questa realtà è nata dalla passione per la corsa di tre amici, i quali non sono semplici amanti del podismo, ma profondi conoscitori di questa disciplina e atleti amatori. E il nome del marchio, fu ispirato proprio dal grande Pietri. Fra i vari allenamenti e le partecipazioni alle gare, con tanti chilometri ormai nelle gambe, si sono resi conto che in Italia è impossibile trovare abbigliamento da corsa in fibre naturali, non fatto di poliestere.

Dunque, ecco l’obiettivo: realizzare un prodotto che ancora non c’è.

Si parte dall’acquisto del filato, fibra pura, non derivante dal petrolio: il Lenpur, che viene ricavato dalla polpa di abete e che è stato brevettato qualche anno fa. Dopo la lavorazione del filato, ecco nascere i prototipi, che al termine dei primi test hanno subito fornito ottimi risultati. Dorando presenta diversi capi di abbigliamento sportivo: maglie per uomo e per donna a maniche corte e lunghe e calzoncini con slip interno e l’esterno in cotone bio.

Sono linee con colori semplici, un design moderno ma altrettanto semplificato, caratterizzate dall’altissimo livello della qualità del prodotto e quindi dall’ottima performance che possono offrire. Dorando si rivolge a tutti i corridori, ma in particolar modo al mondo degli amatori che amano allenarsi e gareggiare con tessuti che possano garantire un comfort di altissimo profilo. Insomma, un prodotto per chi davvero ricerca la qualità e il made in Italy: i capi infatti vengono cuciti e realizzati in Italia, offrendo così al pubblico prodotti di artigianato italiano di alta scuola.

Anche a livello estetico, le maglie e i pantaloncini da corsa firmati Dorando sono molto apprezzati, grazie anche al lavoro della stilista torinese Elena Pignata che collabora con il marchio sportivo per la realizzazione dei prodotti.

Dorando offre dunque alle migliaia di podisti italiani, un abbigliamento che assorbe il sudore in maniera differente rispetto ai classici capi realizzati in poliestere: anche dopo lunghe corse, le maglie Dorando non emanano odori e garantiscono un’ottima traspirazione, che regala alla pelle una sensazione molto piacevole anche al termine di un faticoso allenamento.



Può interessarti