Nella Cronoscalata dei Salassi di Saint-Pierre (AO) vittoria e record di Massimo Farcoz, vittoria rosa per Giulia Collavo

Di GIANCARLO COSTA ,

Massimo Farcoz vincitore della Cronoscalata dei Salassi 2014 (foto Laurent Barma)
Massimo Farcoz vincitore della Cronoscalata dei Salassi 2014 (foto Laurent Barma)

La Cronoscalata dei Salassi è una corsa in montagna che si corre in onore dei Salassi, la popolazione di origine Gallica che viveva in queste zone; siamo sulla destra orografica di Aosta guardando verso il Monte Bianco. Una leggenda, sostenuta nel settecento dallo scrittore e uomo politico valdostano Jean-Baptiste de Tillier che affermava che i Salassi discendessero dal mitico Ercole. In realtà il vincitore odierno, Massimo Farcoz dev'essere discendente di Mercurio, il dio della velocità, visto che ha abbassato di due minuti il record della gara, oltre che essere il campione italiano di Km Verticale della categoria Promesse.

Il suo dominio nella settima edizione di questa gara, che da due anni si corre in linea pur mantenendo la denominazione di “cronoscalata”, è stata netta. Sui 6,8 km del tracciato, con 700 metri di dislivello in salita e 200 in discesa, quelli degli ultimi 1500 metri di gara che conducevano al traguardo di Rumiod-Dessous, il portacolori del Pont-Saint-Martin è partito in testa affiancato nei primi minuti da Henri Aymonod, altro giovanissimo talento della corsa valdostana che tre settimane fa' ai Mondiali ha conquistato una medaglia d'argento a squadre tra gli junior. Massimo Farcoz con le prime dure rampe di giornata ha poi scavato un solco profondo su Aymonod e gli altri inseguitori, continuando a tener alta l'andatura ha tagliato il traguardo di Rumiod-Dessous in 37'34”, circa due minuti in meno del precedente record. Lo seguono sul podio l'ottimo Gabriele Poggi 2° in 40'52” e Matteo Savin 3° in 41'30”. Completano la top ten di giornata Henri Aymonod, 4° ma primo Junior in 41'40”, Massimo Junod 5° in 43'05”, Luigi Cocito 6° in 43'15”, Luca Alladio 7° in 43'37”, Remo Garino 8° in 43'44”, Emanuele Coda 9° in 44'36” e Savino Quendoz 10° in 44'41”.

Nella gara femminile s'impone Giulia Collavo del Sant'Orso in 48'37”, con Christiane Nex che s'aggiudica la seconda piazza in 49'47”, terza Chantal Vallet in 51'09”, quarta Nicoletta Pagliero in 52'18” e quinta Federica Barailler in 52'41”.

In allegato le foto e la classifica della Cronoscalata dei Salassi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti