Agnese Valz Gen e Luca Ronchi vincono il Mera Vertical nella tempesta

Di GIANCARLO COSTA ,

Agnese Valz Gen vincitrice del Mera Vertical (foto Ivan Camurri)
Agnese Valz Gen vincitrice del Mera Vertical (foto Ivan Camurri)

Si è disputata oggi domenica 30 agosto la prima edizione del Mera Vertical, gara di Corsa in montagna specialità Vertical, con partenza dalla seggiovia di Scopello a quota 659 metri ed arrivo a cima Camparient a quota 1758 metri, per una lunghezza di 4,6 km con 1118 metri di dislivello. Grazie all’iniziativa di Orfeo del Circuito Running, si torna a correre anche sulle montagne della Valsesia, vien da dire che un passo di corsa alla volta si sta tornando alla normalità, dopo i mesi di lockdown e incertezze dovuti al coronavirus. Il miglior modo di ringraziare gli organizzatori era di partecipare, peccato che anche il meteo abbia remato contro, visto che proprio alla partenza delle ore 8,30, alla base della seggiovia dell’Alpe di Mera, si sia scatenato un vero nubifragio, rinforzato da vento tempestoso e grandine proprio nei 10 minuti finali di questa gara a cronometro. Quindi un plauso va anche ai corridori, che comunque hanno affrontato questa vera e propria burrasca, non dico con il sorriso sulle labbra, ma con vero spirito sportivo.
D’altronde durante i 2 mesi di “reclusione”, chi non era disposto a uscire a correre anche in queste condizioni, pur di respirare un po’ di aria di montagna e di libertà?

Passando alla fase agonistica, dopo le riflessioni post-pandemia, c’è da salutare la vittoria di Luca Ronchi, forte scalatore dello Sport Project VCO, dopo il secondo posto alla Rampigada di San Domenico Varzo di domenica scorsa. Con 39’00” vince e stabilisce il primo tempo di riferimento per un percorso, sotto la seggiovia fino all’Alpe di Mera e poi su per la pista di sci fino a cima Camparient, che potrebbe diventare una classica per i “grimpeur” della Valsesia e del nord Piemonte. Alle sue spalle Mattia Bertoncini 2° in 39’38” e Nicolò Lora Moretto 3° in 42’01” completano il podio, mentre la top ten di giornata è completata da Fabio Montanari 4° in 43’17”, Andrea Menegaz 5° in 43’56”, Silvio Balzaretti 6° in 44’40”, Leonardo Mona 7° in 44’50”, Simone Beltrametti 8° in 45’00”, Giuseppe Lora Moretto 9° in 45’22” e Claudio Guglielmetti 10° in 45’34”.

Nella gara femminile stesso discorso di quella maschile, con il successo di Agnese Valz Gen del La Vetta Running in 51’18”, anche lei seconda domenica scorsa alla Rampigada, su Erika Forni seconda in 51’50”, terza Chiara Doninelli in 56’48”, quarta Serena Delpiano in 56’58” e quinta l’inossidabile Gisella Bendotti in 57’10”.

Clicca qui per la classifica completa.

Il 13 settembre sempre tra Scopello e l’Alpe di Mera, si correrà l’Alpe Mera Trail.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti