Maratona di Boston

Il keniano Lawrence Cherono e l'etiope Worknesh Degefa vincono la maratona di Boston

Di Giancarlo Costa

Il keniano Cherono supera l'etiope Desisa alla maratona di Boston (foto iaaf)

Si è disputata come da tradizione di lunedì la maratona di Boston, la più antica delle 42,195 km americane. Dopo i successi a sorpresa del 2018 del giapponese Yuki Kawauchi e della statunitense Desiree Linden, il successo a Boston è del keniano Lawrence Cherono in 2h07’57” e dell’etiope Worknesh Degefa in 2h23’31”. Due gare, maschile e femminile, dai contesti tattici opposti, una fuga in progressione della Degefa tra le donne, gara di gruppo al maschile ...

Continua a leggere

Maratona di Boston: vittorie del giapponese Kawauchi e dell’americana Linden

Di Giancarlo Costa

Yuki Kawauchi vincitore della Maratona di Boston (foto organizzazione)

Si è corsa ieri la 122a edizione della Maratona di Boston, flagellata dal maltempo, pioggia e vento con 3°C alla partenza. Condizioni quasi al limite che hanno messo in grande difficoltà i favoritissimi keniani, e qui sta la prima notizia. Al via i campioni del mondo Geoffrey Kirui ed Edna Kiplagat, sono naufragati (e non solo metaforicamente) in una corsa che messi da parte i cronometri, è diventata una lotta per le posizioni che contano.

Nella gara maschile ...

Continua a leggere

Tragedia alla Boston Marathon: esplodono due bombe al traguardo, 3 morti e 150 feriti

Di Marco Ceste

L'esplosione al traguardo (foto nytimes.com)

L'edizione numero 117 della maratona di Boston, la 42 chilometri più antica al mondo, una delle più amate, partecipate, seguite e importanti del panorama mondiale dell'atletica leggera, è finita in tragedia.

La gara, come ogni anno, era molto attesa, in quanto a livello agonistico la maratona di Boston è fra le prove più indicative dell'anno, un evento al quale prendono parte gi specialisti più forti del circuito internazionale.

L'etiope Lelisa Desisa ha vinto in 2h10'22 ...

Continua a leggere

Maratona di Boston 2012, vittorie keniane di Korir e la Cherop

Di Marco Ceste

460x260 Wesley20Korir 200910130941

116 edizioni, la maratona più antica del mondo. La più veloce, la più discussa, la maratona dei record non omologabili. Questa è Boston. Che il primato del mondo non si possa siglare qui tutti lo sanno, ma il fascino di questa 42 chilometri non muore mai. Gli ingaggi certo aiutano e anche i premi e Boston da questo punto di vista offre davvero molto. Tant'è che il maratoneta comunque più veloce del mondo, Geoffrey Mutai che nel 2011 vinse ...

Continua a leggere

Boston, Rotterdam, Parigi, Vienna e poi Londra: le grandi maratone di aprile

Di Marco Ceste

GeoffreyMutai.jpg

Aprile, mese di grandi maratone internazionali. Quattro grandi appuntamenti sono in programma fra il 15 e il 16 aprile. Domenica si correranno le 42 chilometri a Parigi, Vienna e Rotterdam e lunedì, invece, la più attesa di tutte: la storica maratona di Boston.

Nella capitale francese sarà di scena il vincitore del 2011, il keniano Benjamin Kiptoo Kolum. Ci saranno anche i connazionali Eric Ndiema, Albert Matebor e Stanley Biwott e per i padroni di casa Abdellatif Meftah. In campo ...

Continua a leggere

A Boston Geoffrey Mutai corre la maratona più veloce di sempre in 2h03'02", in dubbio l'omologazione del record

Di Marco Ceste

La vincitrice Caroline Kiel

Si è disputata domenica 17 aprile l'edizione 2011 di una delle maratone più famose del panorama podistico mondiale, la più antica in assoluto: la Maratona di Boston. Che ha fatto segnare un grande risultato, cioè la prestazione più veloce di sempre. Il keniamo Geoffrey Mutai, 29 anni, ha infatti vinto facendo segnare il crono di 2h03'02", migliorando così il primato mondiale di Haile Gebreselassie che era di 2h03'59".

In realtà, però, il record (che per le gare ...

Continua a leggere

Genovese : Boston in forse

Di alberto

bruna genovese

L'azzurra, colpita da febbre e tosse, potrebbe rinunciare alla maratona del 19 aprile 
 
Treviso, 27-03-2010 - Il ritorno di Bruna Genovese negli Stati Uniti è in forse. L’azzurra avrebbe dovuto correre la maratona di Boston, del 19 aprile, ma nei giorni scorsi è stata colpita da uno stato influenzale, con febbre alta e tosse, che potrebbe spingerla a rivedere i programmi.

"Giovedì – spiega la trevigiana - ho svolto un allenamento lungo, correndo molto forte. Ero contenta, ma alla sera, al ...

Continua a leggere