All’anteprima di Purosangue trionfano l’amicizia e le emozioni: un modo di dire no al doping

Di MARCO CESTE ,

purosangue
purosangue

Nella giornata di ieri è stata presentata l'anteprima del film Purosangue. La sala protomoteca del Campidoglio ha accolto il coronamento di un grande evento di una persona speciale che ha fatto dello sport uno stile di vita sana ed uno strumento di collegamento tra persone, istituzioni, professionalità, competenze, continenti.

Il grande Max Monteforte che ha all’attivo tanti obiettivi già raggiunti ma che ha tanta voglia di fare per se stesso ma anche per gli altri dalle semplici persone che stanno per strada agli amici più intimi ed i famighliari più prossimi. Un ragazzo educatissimo, sensibile e pulito nei modi e nelle attività che svolge, ha deciso di cimentarsi in qualcosa di impegnativo ma fattibile per lo più con il sostegno di altri che siano persone o istituzioni, sponsor o chi altro. E’ riuscito a portare a termine un impresa che ha stupito da subito gli amici sportivi e tutto il pubblico che ha assistito all’anteprima. Ha costruito un’opera bella da vedere ma utile da proporre a sportivi e non, ragazzi e genitori, gruppi sportivi e classi scolastiche.

Quello che è emerso alla presentazione del cortometraggio è tanta emozione per la presenza di tante persone care, ma anche tanta professionalità da parte di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo prodotto. Si respirava un clima di benessere, di buone prassi, si sport pulito, di buoni esempi, di sorrisi e saluti semplici e sinceri all’insegna della sobrietà e di un sano stile di vita.

E questo a pochi passi dalla partenza della Maratona di Roma dove Max è un elemento cardine per il reclutamento dei professinionisti della corsa ma anche per coinvolgere i semplici amatori ed i neofiti della corsa.

L'appuntamento è stato anche l'occasione per presentare una 'collettiva d'artisti' che hanno interpretato secondo il proprio stile il 'corto'.

L’intento di Max e del suo prodotto è un chiaro messaggio contro il doping ed a favore della fatica, dell’impegno, della fiducia in se stessi, di una forte motivazione in quello che si vuole raggiungere ma non a tutti i costi quindi essendo disposti anche a rinunciare.

Radio Città Futura ha dato sin dall’inizio il priprio convinto sostegno per sognare uno sport “pulito”, ache la NEW BALANCE ha supportato il progetto di Max per uno sport sano e pulito oltre che ACEA che ha scommesso su questa iniziativa, e non poteva mancare il sostegno della MARATONA DI ROMA. A tal proposito è d’obbligo invitare gli accompagnatori dei partecipanti e la popolazione di Roma a partecipare ai diversi progetti nell’ambito della “RomaFun - La Stracittadina” corsa non competitiva di 4,7km aperta a tutti:

-     SCUOLE DI ROMA - LA MARATONA VA A SCUOLA: riservato alle scuole del Comune di Roma e Provincia. Vedrà alla non competitiva di 4 km la presenza di oltre 10.000 studenti delle scuole della capitale. Vincerà l'istituto con il più alto numero di iscritti.

-     CENTRI ANZIANI: è rivolto a tutti i centri anziani del Comune di Roma. Il gruppo più numeroso vincerà il premio come Centro Anziani più "atletico" di Roma.

-     SCOUT: progetto nato in occasione della scorsa edizione della Maratona di Roma coinvolge i gruppi scout del Lazio nella RomaFun - La Stracittadina di 4 km.

-     PARROCCHIE: una folta rappresentanza di fedeli delle parrocchie romane sarà al nastro di partenza della non competitiva di 4 km.

-     CIRCOLI RICREATIVI e ASSOCIAZIONI SPORTIVE: la collaborazione consiste nel coinvolgere attivamente i Circoli Ricreativi e le Associazioni Sportive tramite la prevendita dei biglietti di partecipazione alla RomaFun - La Stracittadina.

Dott. Matteo SIMONE

Psicologo clinico e dello sport, Psicoterapeuta Gestalt ed EMDR