Haile Gebrselassie: si ritira il corridore, la leggenda continuerà a correre per sempre

Di GIANCARLO COSTA ,

L'ultima corsa di Gebre (foto iaaf.org)
L'ultima corsa di Gebre (foto iaaf.org)

La sua ultima gara era stata la Great Manchester Run in maggio, ma non poteva certo mancare un addio davanti alla sua gente, per la quale Haile Gebrselassie è molto di più che il più forte mezzofondista della storia: è un eroe nazionale, un benefattore e chissà che un giorno non ne diventi addirittura la guida politica. Per ora corre sempre, magari senza più un pettorale, nelle pause pranzo come un lavoratore qualsiasi. Ma non sarà mai un corridore qualsiasi chi ha vinto 11 titoli tra Mondiali e Olimpiadi e ha detenuto il record della maratona, spostando i confini umani della corsa.

Nella sua corsa d'addio in Etiopia, è stato prima starter, poi corridore nel gruppo e quindi finisher a piedi scalzi. Si ritira il corridore, non la leggenda.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti