Beverly Hughes: da Sidney a Melbourne a piedi per raccogliere fondi in favore dei bambini dalit

Di GIANCARLO COSTA ,

Beverly Hughes (foto christiantoday.com).jpg
Beverly Hughes (foto christiantoday.com).jpg

Un po’ missionaria, un po’ Forrest Gump. Eccola qui Beverly Hughes, la donna australiana di fede protestante che ha deciso di seguire le orme del celebre e surreale “corridore” interpretato da Tom Hanks e di percorrere oltre mille chilometri a piedi nella terra dei canguri. In questo caso, però, l’obiettivo è chiaro: Beverly vuole raccogliere fondi per migliorare le condizioni di vita dei bambini dalit in India.

I dalit, ovvero gli “oppressi”, gli intoccabili, i fuori casta, sono coloro che impuri per nascita – secondo i dettami dell’Induismo - non possono entrare nei templi, camminare sulle strade comuni, usare gli stessi pozzi, bere negli stessi bicchieri degli appartenenti alle caste. Una discriminazione abolita in India dal punto di vista legale, ma che permane nella quotidianità, soprattutto delle zone rurali. Una discriminazione che ferisce oltre 160 milioni di persone. La maggior parte dei cristiani indiani (16 milioni su 20) sono dalit.

Beverly Hughes camminerà da Sidney a Melbourne (circa 1173 chilometri) impiegando 43 giorni.

“Ho trascorso diversi anni della mia vita in India come missionario cristiano – ha raccontato all’agenzia Cath News India – e ho avuto modo di verificare in prima persona gli effetti devastanti della povertà. Voglio fare qualcosa di concreto nel mio Paese per migliorare la vita di altre persone, voglio essere la voce di quei bambini”.

Bambini dei quali nessuna parla mai. “E’ così – ha assicurato la donna - quei ragazzi non avranno mai la possibilità di vivere l’esistenza dei loro coetanei in Australia”.

Il denaro raccolto sarà devoluto alle famiglie dei piccoli dalit attraverso il programma di assistenza per bambini gestito dall’associazione “Gospel for Asia” .

Fonte lastampa.it-Mauro Pianta

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa