Abdelaziz El Idrissi, re della Turin Marathon 2011, presto italiano?

Di MARCO CESTE ,

El Idrissi trionfatore a Torino
El Idrissi trionfatore a Torino

La Turin Marathon 2011 ci ha consegnato tre volti nuovi della maratona italiana. Giovanni Gualdi e Martina Celi sono stati le due piacevolissie sorprese, che capovolgendo i pronostici della vigilia si sono laureati campioni italiani. 32 anni per il portacolori delle Fiamme Gialle e 24 per la giovane dell'Esercito, con le loro vittorie hanno segnato quello che potrebbe essere un importante cambio generazionale. Due atleti che diventano ora un punto di riferimento e speriamo possano dare nuova linfa al movimento della maratona italiana, certamente in calo a livello internazionale negli ultimi anni. 

Ma nuova linfa per la maratona italiana potrebbe arrivare anche da Abdelaziz El Idrissi, grande trionfatore della Maratona di Torino, che presto potrebbe far parte della squadra azzurra. Lui stesso ha dichirato che a breve presenterà domanda per ottenere la cittadinanza italiana.

Il marocchino attualmente tesserato per il Cus Genova è in Italia da quasi 14 anni e solo periodicamente fa ritorno nella sua patria per allenarsi. Con la naizonale marocchina ha già preso parte ai giochi olimpici di Pechino 2008, gareggiando nei 5000 in pista. Ma il suo talento è indubbiamente ormai maturo per permettergli di cimentarsi con ottimi risultati sulla distanza regina delle corse. Il 23 ottobre scorso era già arrivata la vittoria nella Maratona di Casablanca e domenica scorsa il bellissimo successo alla Turin Marathon.

El Idrissi non era certo nella lista dei super favoriti e questo può aver giocato a suo favore. La sua condotta di gara è stata perfetta ed ha saputo far valere una freschezza fisica e mentale che lo hanno portato a far segnare il tempo di 2h08'13", un grande tempo per la Turin Marathon, il secondo di sempre. E per l'atleta il nuovo primato personale.

L'Italia della maratona non si è ancora ripresa dal vuoto lasciato da Stefano Baldini, nonostante in questi ultimi anni ci siano stati interpreti di tutto rispetto come Ruggero Pertile su tutti, a anche Danilo Goffi e Migidio Bourifa. Ma l'età non ha giocato a favore di nessuno e sono mancati giovani talenti che potessero dare speranze future. Tutto questo, anche in campo femminile.

E' necessario cerdere fortemente nelle risorse che abbiamo a disposizione a cercare di far crescere il più possibile i nostri atleti, per farli diventare competitivi anche a livello internazionale. I 24 anni di Martina Celi fanno ceramente ben sperare, ma anche Giovanni Gualdi è un atleta che potrà migliorarsi e ambire a sogni anche più grandi del titolo italiano, come la partecipazione all'Olimpiade.

E poi dobbiamo attendere di capire se Abdelaziz El Idrissi davvero potrà diventare italiano. Sarebbe senza dubbio un ottimo acquisto per la nazionale azzurra, che potrebbe così avere fra le sua fila un grande atleta di caratura internazionale, un punto di riferimento per i giovani e una speranza per nuove vittorie italiane.