Personaggi

ASD DRAGONERO IN FESTA!! - Dronero (CN)

Di Giancarlo Costa

Dragonero

Di Monica Ghio

Come ogni anno la stagione agonistica del podismo volge al termine ed è tempo di bilanci per le varie società sportive. Per l'ASD Dragonero di Dronero il 2008 è stato un anno intenso ed i suoi atleti sono stati impegnati su più fronti, spesso primeggiando sia a livello individuale sia di società. Anche a livello organizzativo la società è stata impegnata intensamente tutto l'anno: a febbraio con il Cross regionale di Borgo San Dalmazzo, ad ...

Continua a leggere

Cecilia Mora: una mamma-atleta d'acciaio

Di Giancarlo Costa

Cecilia Mora e Emanuela Brizio campionesse italiane skyrunning a coppie

Di Carmela Vergura

Cecilia, ragazza acqua e sapone, classe 1966, quattro figli di cui il più grande ha 18 anni, il più piccolo meno di dieci. Corre da quando nacque l'ultimo dei quattro figli. Dice che correre la fa stare bene e i risultati si vedono, eccome! Cecilia, che di mestiere fa l'insegnante di scuola materna, corre appena può, non le piace correre di pomeriggio, preferisce la sera o il mattino. Il lavoro non le pesa, non ha ...

Continua a leggere

In esclusiva per runningpassion cronaca di un Campione del Mondo

Di Paolokecorre

Facebook  Foto con te

Pubblico volentieri la mail che Giorgio Calcaterra mi invia con la cronaca della sua gara.

Non volevo correrla questa cento, non trovavo le giuste motivazioni, mi sentivo preso in giro. Poi, il calore delle persone, i loro incitamenti, il loro entusiasmo... Sono una persona abituata a correre sola, stavolta però no, non ho corso da solo! Ho deciso di cambiare idea grazie a tanti compagni di corsa ed ho esultato con loro, grazie a loro! Posso dire, cari amici, che ...

Continua a leggere

La scelta giusta di Re Giorgio

Di Paolokecorre

n1361899909 131347 6479

Qualche tempo fa avevo riportato lo scritto di Giorgio Calcaterra che rivendicava giustamente qualche attenzione in più da parte della federazione e della I.U.T.A. e "minacciando" il suo rifiuto alla convocazione per il mondiale di 100km. Bene, come al solito i campioni si distinguono anche nel momento di dover fare delle scelte e Giorgio ha fatto quella giusta anche stavolta! Tutti in piedi signori, abbiamo un nuovo campione del mondo di 100km e si chiama GIORGIO CALCATERRA ...

Continua a leggere

Grave incidente in montagna per Corinne Favre

Di Giancarlo Costa

Corinne Favre dopo l'Aosta Becca di Nona

Una gran brutta notizia e' arrivata in mattinata dal Nepal, attraverso Maurizio Scilla, corridore, organizzatore di trail e redattore della rivista Spirito Trail.

Corinne Favre, francese, una delle più forti skyrunners al mondo, con un palmares di gare e vittorie incredibile, tra cui tante classiche italiane come il Trofeo Kima, il Sentiero delle Grigne e l'Aosta-Becca di Nona, ha avuto un gravissimo incidente ieri scendendo dal Pumori, montagna himalayana di 7161 metri. Una scarica di grossi blocchi di ghiaccio ...

Continua a leggere

La "sfortuna" Di Giorgio Calcaterra Ai Mondiali Di 100km

Di Paolokecorre

 giorgio calcaterra

Pubblico volentieri una mail che mi scrive Giorgio Calcaterra che segue talvolta le nostre rubriche.

Tutte le partecipazioni di Giorgio Calcaterra ai campionati del mondo sono state sfortunate e forse anche quella di quest’anno pare esserlo prima ancora di iniziare. Nel 2006 Giorgio partecipa al suo primo campionato del mondo della 100km in Corea dove, da outsider, conduce la corsa sino al 60mo chilometro, punto oltre il quale è costretto a rallentare per problemi intestinali e che solo la ...

Continua a leggere

Ultra Trail Mont Blanc - Il racconto

Di Giancarlo Costa

Paolo "Chersogno" Rovera

L'alone mitico che circonda l'Ultra Trail Mont Blanc viene raccontato da "Chersogno" (Paolo Rovera), che oltre ad aver fatto una grande prova atletica, si dimostra un grande scrittore, esprimendo ciò che vuol dire per un essere umano confrontarsi con la natura, con gli altri e con se stesso, nella più antica delle attività, correre e camminare per spostarsi da un luogo all'altro. Un viaggio anche interiore sul perchè un uomo si voglia misurare con una prova di ...

Continua a leggere

Quando correre ha un significato diverso. Il racconto di una corsa particolare, con la Podistica Solidarietà, l’AISM e ..Alessio

Di Paolokecorre

human 0499 med

Sarò monotono, per qualcuno, nel continuare a parlare di una corsa ormai terminata, ma a volte correre può assumere anche un significato diverso. È questo il caso credo. Riporto volentieri il racconto della mia cara amica Patrizia Cini atleta di valore indiscusso (lo scorso anno quinta alla Firenze Marathon nda) nonché persona di valori umani invidiabili. Pat vivendo a Roma ha ovviamente preso parte alla Human Race, ma lo ha fatto in un modo e con una persona che definirei ...

Continua a leggere

A Pechino... si son viste cose che voi umani non potete nemmeno immaginare...

Di Paolokecorre

Blade Runner

Per dirla alla Ridley Scott...."Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare...." credo si potrà dire di questa Olimpiade. Chi lo avrebbe mai detto? Sin dalla cerimonia inaugurale, tanto imponente e perfetta da mettere paura e scatenare così critiche ridicole. Salto subito alla tanto attesa atletica ed alla maratona: in un breve flash si potrebbe dire …..nessun americano in oro nella velocità (non si era mai verificato), maglie giallo verdi della Jamaica come se piovesse, non solo ...

Continua a leggere

Un gioco per provare a correre i 10000 metri in una finale olimpica

Di Paolokecorre

10km

Qualche dato tecnico curioso ed interessante per rendersi conto del valore di certe prestazioni alle Olimpiadi in corso. Finale dei 10000 metri maschile, 25 giri di pista a ritmo infernale, e se pensate che si corrono in 27' circa e provate a correre un tratto di 400 metri (un giro) in appena più di un minuto e se siete in grado di farlo, vi potrete rendere conto del ritmo.

Vi propongo un gioco al raddoppio che chi corre può sperimentare ...

Continua a leggere