Zaino Osprey: un “Duro” alla conquista dei trail con Pigoni, Pintarelli, Molin e Fantuz

Di GIANCARLO COSTA ,

Zaino Osprey Duro
Zaino Osprey Duro

Runner d’eccezione alla conquista dei trail europei aiutati dall’ergonomia della serie di zaini Duro, vincitore dell’OutDoor Award 2016
Osprey, la ditta californiana produttrice di zaini innovativi e di alta qualità, presenta la sua prima sponsorizzazione italiana in ambito running grazie al supporto di Scarpa, distributore in Italia del
marchio. Scarpa, ha messo sotto contratto fino a fine 2018 i trail runner Stefano Fantuz, Ivano
Molin, Gil Pintarelli e Matteo Pigoni.

Così dichiara Marco Campagna, Marketing Director di SCARPA/Osprey, deus ex machina dell’operazione:
“Abbiamo pensato ad un team Osprey Italia che fosse competitivo ad altissimo livello nelle diverse discipline del trail running, ecco perché abbiamo scelto quattro atleti di spicco in ambito nazionale: Ivano Molin rappresenta la miglior scelta per le corse lunghe visti anche i suoi successi in gare internazionali, Stefano Fantuz e Gil Pintarelli sono sicuramente competitivi nelle corse medio-corte e Matteo Pigoni è l’atleta più polivalente del gruppo, di grande esperienza e motore, partito dalle campestri e mezzo fondo, arrivando agli ultratrail con risultati d’eccellenza.
Ecco che il team è completo a 360° coprendo le varie discipline e distanze.
Il 2017 è, per il Team Osprey Italia, il primo anno ufficiale nel mondo del trail running ma siamo decisi ad interpretare fin da subito un ruolo da protagonisti. Dal 2018 ci saranno sicuramente nuovi importanti atleti nel team.”

La collaborazione tra Osprey e i trail runner era già iniziata a fine 2015 con la fornitura dei precedenti modelli di zaini da running Rev. Gli atleti hanno fornito i loro preziosi input, confluiti nella realizzazione dello zaino Duro, ad oggi usato dai quattro atleti durante gli allenamenti e le competizioni Sky Race, Sky Marathon e Ultratrail, in Italia e in Europa.

La linea Duro rappresenta lo standard più elevato in fatto di innovazione e tecnologia applicata ad uno zaino da running. Non a caso il nuovo zaino della collezione Primavera 2017 ha conquistato il prestigioso OutDoor Award, riconoscimento alla rinomata attenzione di Osprey per il dettaglio e le sue innumerevoli funzioni che fanno di questo zaino da running un nuovo standard del settore.

Ecco la presentazione degli atleti del team Osprey

Matteo Pigoni
Specialità: Trail, Ultratrail, Sci Alpinismo, Ciclismo
Classe ’74, di Fiorano Modenese, corridore sin dalla nascita, ottenendo i migliori risultati nelle campestri e nel mezzo fondo. Una breve parentesi da maratoneta ottenendo un 2’21 a Carpi nel 1998, per poi passare al duathlon, disciplina dove vince 3 titoli italiani e un titolo europeo.
Nel 2007 l’esordio con il trail all’Ecomaratona del Ventasso vincendola per 6 volte consecutive. Nel 2013 ottiene un 12° posto ai mondiali di ultratrail.
Tra gli obiettivi 2017 per Matteo la Misurina Sky Marathon – Misurina (42km, 3.000m D+), l’ Ultra K Trail – Corniglio (PR), (60km, 4.300m D+) e la Monterosa Walser (114km, 8.240m D+).

Gil Pintarelli
Specialità: Sky Race, Sky Marathon, Ultratrail, Sci Alpinismo
Nato a Basilea, classe 81, ha iniziato con l’atletica leggera con cui ha corso tutte le distanze del mezzofondo, fino alla maratona con un personal best di 2h 26’ 10” a Venezia nel 2005.
Passato alla corsa in montagna primeggiando in molte gare e di alcune detenendo ancora il record di percorso. Oggi la sua specialità preferita sono le Sky Race, gare difficili e veloci dove sono fondamentali forza, tecnica di corsa e equilibrio.
Dice: “Il mio principale obiettivo è quello di essere competitivo, ma soprattutto di divertirmi. Penso sia questo lo spirito giusto per continuare ad allenarsi e fare fatica tutti i giorni”.
Tra gli obiettivi del 2017 ci sono, tra le tante, la Lavaredo Ultra Trail (119km, 5.850 m D+), la Ultra Trail du Mont Blanc (170km, 10.000m D+), la Dolomites Skyrace (22km, 1.750m D+) e la Grand Trail Des Templiers in Francia (76km, 3.550m D+).

Ivano Molin
Specialità: Sky Race, Sky Marathon, Ultratrail
Classe ‘73, cresciuto a Misurina (BL) con papà Istruttore Nazionale delle Guide Alpine che gli trasmette l’amore per la montagna. La competizione nel sangue fin da tenera età: a
quattro anni inizia a gareggiare con gli si di fondo e nel 2000 con lo scialpinismo.
Nel 2013 Ivano inizia con gare di lunga distanza e subito centra due ottimi primi posti (Dolomiti
Extreme Trail e Gore Tex Run Trail) e un secondo posto alla massacrante Ultra Trail Atlas Toubkal in Marocco (105km, 6.500m D+).
Il calendario gare 2017 per Ivano è fitto: in programma la Lavaredo Ultra Trail (119km, 5.850m D+), la UTMB Ultra Trail du Mont Blanc-Chamonix (170km, 10.000m D+), Ultra Pireneu – Barcellona (110km, 6.800m D+).

Stefano Fantuz
Specialità: Sky Race, Sky Marathon, Trail e Ultratrail
Classe ‘86, nato in un piccolo paesino della pianura trevigiana (Motta di Livenza) ha iniziato con lo sci di fondo, lo ski roll e la mountain bike. Dal 2014 si concentra sulle competizioni di media lunghezza, gareggiando principalmente su distanze di 40-50km con dislivelli positivi attorno
ai 2000-3000m raggiungendo traguardi importanti.
Nel 2015 Stefano è inarrestabile: tra i suoi migliori piazzamenti quattro secondi posti e ben otto primi posti. Nel 2016 si piazza sul gradino più alto del podio nell’Ultra Trail degli Eroi (80km, 4.000m D+), alla Firenze Urban Trail (45km, 1.200m D+) e al Trail dei 3 Castelli (50km, 3.500m D+).
Tra gli obiettivi 2017 per Stefano la Lavaredo Ultra Trail - Cortina d’ Ampezzo (119km, 5.850m D+), la Sierre-Zinal a Sierre in Svizzera (31km, 2.200m D+) ed il Grand trail des Templiers a Millau in Francia (76km, 3.550m D+)

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti