Ysangarda trail: vittorie di Brizio e Rinaldi nella 30km, Belletti e Mersi nella 19km

Di GIORGIO PESENTI ,

Ysangarda Trail 2016 Brizio Belinghieri Proserpio foto Valetudo skyrunning Italia Racer
Ysangarda Trail 2016 Brizio Belinghieri Proserpio foto Valetudo skyrunning Italia Racer

Domenica 13 novembre a Castellengo frazione di Cossato in provincia di Biella i runner si sono cimentati nell’Ysangarda trail su due distanze, la più prestigiosa di 30 km con un d+ 400 metri e una più breve di 19 km per un d+ con pari valore alla gara maggiore. Lo start del 30km è avvenuto alle ore 09,30 mentre il 19km e la non competitiva sono nate quindici minuti dopo la competizione maggiore.

Il giro di lancio interamente pianeggiante della 30k misurava 11 km poi entrati nella riserva naturale della Baraggia è iniziato il puro divertimento delle corse nel verde con continui saliscendi nei boschi e lunghi tratti nella savana biellese. In alcuni momenti della gara si percepiva la sensazione di essere inseguiti da tigri e leonesse in cerca di cibo per i piccoli, quindi gambe levate all’altezza delle spalle e via a tutto gas smanettando di brutto! La bellissima giornata vissuta all’Ysangarda con cielo azzurro luminosissimo da cartolina, ci ha aiutato fortemente per il crono finale perché qui nel basso biellese se piove in un batter di ciglia il terreno di gara diventa estremamente paludoso. Nella 30km rosa la Manu Brizio nazionale ha fatto girare subito le gambe abbondantemente sotto la soglia dei 4 minuti al chilometro e ha comandato la gara da vera regina dello skyrunning internazionale; nella race maschile l’aquila Valetudo skyrunning Italia Racer Belinghieri Clemente ha lottato come un leone con l’avversario di turno Rinaldi Stefano Insubria sky team, Belinghieri stranamente riusciva a sopravanzare l’avversario nei km pianeggianti invece Rinaldi ricuciva il gap sui sentieri in salita. All’arrivo al castello di Castellengo nel 30k rosa Emanuela Brizio Valetudo skyrunning Italia Racer ha terminato la sua fatica in 2h11’23” seguono Kuzminska Katarzyna 2h14’13” ATL. Canavesana e Cravello Barbara G.S.A. Pollone 2h16’49”; nella battaglia podistica maschile 30k primo Rinaldi Stefano 1h54’15” a 12” Belinghieri Clemente e bronzo per Campassi Nicola G.P. Cartotecnica Piemontese 2h00’53” per la Valetudo 20° Costantin Paolo campione Italiano master ultra trail e Pesenti Giorgio.

Nel trail 19 km successo maschile per Mersi Enzo ATL. Monterosa Mauro Fogu tempo 1h13’15” secondo il bravo aquilotto Valetudo Racer Proserpio Paolo 1h15’47” terzo Attardi Fabrizio ATL. Monterosa Mauro Fogu 1h18’22” per la Valetudo Racer era presente Negri Piero. Nella trail 19k in gonnella vittoria di Belletti Marcella G.S.A. Pollone 1h28’02” al posto d’onore Vasconi Eugenia Giorgia team Di-Bi 1h29’43” ultimo gradino del podio per Moia Monica A.S.D. Bognanco 1h35’47” era presente l’aquila Valetudo Monica Pagani 11^.
Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti