Yeman Crippa e Luminosa Bogliolo atleti dell’anno per la FIDAL

Di GIANCARLO COSTA ,

Yeman Crippa e Luminosa Bogliolo atleti dell'anno 2020 (foto Colombo Fidal)
Yeman Crippa e Luminosa Bogliolo atleti dell'anno 2020 (foto Colombo Fidal)

Yeman Crippa tra gli uomini, Luminosa Bogliolo tra le donne: sono il re e la regina del sondaggio Atleta dell’Anno 2020! Il mezzofondista trentino che in questa stagione si è impadronito dei record italiani dei 3000 (7:38.27) e dei 5000 (13:02.26), e l’ostacolista ligure che in più occasioni ha sfiorato il record nazionale dei 100hs sono risultati i vincitori dell’iniziativa lanciata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, con l’obiettivo di premiare gli atleti in grado di interpretare meglio la stagione, nonostante ogni difficoltà che si è presentata. A decretare i vincitori è stato il mix dei voti espressi dalla giuria di qualità (giornalisti, consiglieri federali, tecnici) e dei voti espressi da tutti gli appassionati sulle pagine social della FIDAL (Facebook e Instagram).

Straordinaria la stagione di Crippa (Fiamme Oro) che ha riscritto, prima a Ostrava (5000) e poi al Golden Gala Pietro Mennea di Roma (3000), due primati che resistevano da decenni: nel caso dei 5000, il 24enne allenato da Massimo Pegoretti ha migliorato il record che da trent’anni era in possesso di Totò Antibo, mentre nei 3000 ha superato il limite italiano che dal 1996 apparteneva a Gennaro Di Napoli. Ha anche avvicinato il record nazionale del miglio e ha corso il 1500 italiano più veloce dal 1996. E il suo 2020 non è ancora terminato, perché il 31 dicembre a Bolzano andrà all’assalto di un crono significativo sui 5 km della BOclassic.

Al femminile, la 25enne Bogliolo (Fiamme Oro), allenata da Antonio Dotti ed Ezio Madonia, si è assicurata il premio grazie alla continuità dimostrata nel corso della stagione, mancando di soli tre centesimi il primato italiano dei 100hs (12.79 a Turku il suo miglior tempo dell’anno). Nelle sue statistiche resterà anche una vittoria in Wanda Diamond League a Stoccolma.

Tra gli uomini, Crippa ha superato un altro meraviglioso interprete della stagione 2020 come Leonardo Fabbri (Aeronautica), primatista italiano indoor del peso (21,59) e autore di un super 21,99 all’aperto. Terza posizione per Edoardo Scotti (Carabinieri) capace in stagione di stabilire la migliore prestazione italiana under 23 dei 400 metri (45.21), vincendo al Golden Gala Pietro Mennea. Tra le donne, Bogliolo (Fiamme Oro) ha prevalso sulle marciatrici Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), MPI nella 10 km (41:28) e vincitrice del match internazionale di Podebrady nella 20 km, ed Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre) che ha stabilito la migliore prestazione mondiale della 35 km (2h43:43).

Fonte Fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti