Xavier Chevrier ed Elisa Desco vincono la prima prova dei Campionati Italiani di Corsa in Montagna ad Ortisei (BZ)

Di GIANCARLO COSTA ,

Alex Baldaccini e Xavier Chevrier a Ortisei (foto FB Mountain Running Italian Team)
Alex Baldaccini e Xavier Chevrier a Ortisei (foto FB Mountain Running Italian Team)

Vengono da Xavier Chevrier ed Elisa Desco i due squillia della prima prova (di sola salita) dei Campionati Italiani individuali e di società di corsa in montagna svoltasi oggi domenica 7 giugno, con partenza da Ortisei in Val Gardena (BZ) e arrivo al Seceda a 2457 metri sul livello del mare. Alla IV Valgardena Mountain Run, organizzata dalla Gherdeina Runners ASV, si sono dati battaglia diversi big della corsa in montagna azzurra (già proiettati verso i Campionati Europei di Madeira ed i campionati Mondiali Lunghe Distanze di Zermatt) ma anche alcuni keniani ed ugandesi capitanati da Kirprop, l’iridato in carica di specialità. 

Al femminile (7,5km) Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), in una stagione dedicata allo SkyRace, riesce con intelligenza a staccare sia Antonella Confortola (Forestale) che Alice Gaggi (Runner team ’99), precedendole sul traguardo con più di un minuto di distacco (44:16, 45:32 e 46:49 i crono delle tre atlete sul podio). Al quarto posto arriva Agnes Tschurtschenthaler (Sterzing Volksbank) che precede due specialiste come Samatha Galassi (ReCastello) e Francesca Iachemet (Atl. Trento) già orientata ai Mondiali di lunghe distanze. 

Tra gli uomini la gara - di 14,5km - è arricchiata dalla forte presenza africana, che parte a tutto gas ma si sfilaccia dopo solo 5 km. Resta solo il kenyano Joshua Mongusho (Atl Futura), presto raggiunto dagli azzurri abili nello sfruttare le difficoltà dovute ad altitudine e percorso. E così, alla fine, a festeggiare è il valdostano Xavier Chevrier (Valli Bergamasche, 1h09:16) al primo successo assoluto in un campionato italiano. Per il Valdostano un finale in grande progressione che trascina al secondo posto Alex Baldaccini (GS Orobie, 1h09:44) e Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso, 1h10:33). Completano la top ten il valdostano Erik Rosaire 4° in 1h11'09”, Luca Cagnati 5° in 1h12'10”, Joshua Mongusho 6° in 1h12'27”, Francesco Puppi 7° in 1h12'46”, Alessandro Rambaldini 8° in 1h13'07”, 9° Gerd Frick in 1h13'38” e Edward Young 10° in 1h13'55”.

Nella gara junior maschile vittoria di Davide Magnini, in quella femminile di Giulia Zanne.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti