Wings for Life World Run: il mondo correrà per chi non può farlo

Di MARCO CESTE ,

Wings for Life World Run Preshoot 2013 - Verona: Greta Cicolari
Wings for Life World Run Preshoot 2013 - Verona: Greta Cicolari

Meno 214 giorni alla corsa più grande e unica mai organizzata prima, Wings for Life World Run, che vedrà coinvolti runner di tutto il mondo per aiutare la Fondazione Wings for Life a Sostegno della Ricerca sulle Lesioni al Midollo Spinale.

Domenica 4 Maggio 2014 alle ore 10:00 UTC migliaia di persone inizieranno a correre lungo i percorsi di oltre 40 diverse piste dislocate nei 5 continenti, in momenti del giorno e in condizioni atmosferiche differenti.

Tutti – dai corridori amatoriali agli atleti professionisti – possono partecipare e sostenere i 3 milioni di persone che in tutto il mondo vivono con una lesione al midollo spinale.

“L’idea di correre per tutti coloro che non possono farlo, per tutti coloro che sono su una sedie a rotelle, ci ha subito entusiasmati. Questo evento è una grande opportunità sia per raccogliere fondi, sia per sensibilizzare il mondo intero alla nostra causa” sostiene Anita Gerhardter, CEO Wings for Life. “Lo sviluppo della ricerca è affidato soprattutto ad iniziative private, il 100% dei fondi raccolti da Wings for Life World Run sarà devoluto alla ricerca per le lesioni midollari” conclude Anita.

Non c’è mai stata una gara come questa: la gara non ha una distanza prefissata, i partecipanti di tutto il mondo iniziano a correre nello stesso preciso momento e il traguardo finale non esiste.

Mezz’ora dopo l’inizio della corsa, una “catcher car” partirà dietro i runner alla velocità stabilita, aumentando gradualmente la velocità. Quando il singolo corridore verrà raggiunto dalla macchina verrà eliminato.

Un solo atleta uomo e una sola atleta donna al mondo saranno incoronati Campioni Assoluti di Wings for Life Wold Run.

Tra i partecipanti alla Wings For Life World Run ci sono anche atleti celebri: l’icona del surf Robby Naish, l’ex pilota di Formula Uno David Coulthard, la leggenda delle corse Eddie Jordan, il primo sciatore alpino Luc Alphond, l’Iron Man Marc Herremans, la fondista Sabrina Mockenhaupt e molti altri eroi sportivi che sono diventati ambasciatori dell’evento.

Robby Naish ha dichiarato: “Wings for Life World Run è un’iniziativa fantastica e quante più persone possibili dovrebbero essere coinvolte per correre nel mondo, tutte nello stesso momento”. Naish è stato conquistato dalla mission della Fondazione Wings for Life e dal fatto che il 100% del ricavato della gara verrà devoluto alla ricerca.

In Italia la corsa si terrà a Verona, città patrimonio dell’UNESCO per la sua bellezza e per la sua ricchezza artistica e architettonica, e inizierà alle ore 12:00 CET.

“La location scelta, Verona e la sua provincia, racchiude ciò che rappresenta l'Italia nel mondo: la nostra storia, l'arte, la cultura e l'enogastronomia. Gli atleti incontreranno tutti questi aspetti lungo il percorso di gara, che, dal punto di vista sportivo, non è semplice” dichiara Massimiliano Rovatti, Direttore Sportivo di Wings for Life World Run Italia. “Abbiamo cercato di limitare al massimo l'altimetria, tuttavia gli atleti si troveranno a dover affrontare anche delle brevi salite e dovranno impegnarsi molto, perché la corsa sarà muscolarmente impegnativa” conclude Massimiliano.

Tutti possono partecipare e hanno tempo fino alla mezzanotte (UTC) di Domenica 20 Aprile 2014 per registrarsi sul sito www.wingsforlifeworldrun.com e prendere parte a una delle corse in tutto il mondo.

Il Gruppo Red Bull, come organizzatore ufficiale di Wings for Life World Run, garantisce che l’equivalente del ricavato della corsa, raccolto attraverso il sistema di pagamento European Merchant Services (EMS), sarà interamente devoluto alla fondazione Wings for Life.   

Ufficio Stampa Wings for Life World Run

Sullo stesso argomento