Wings for Life World Run: il 3 maggio di corsa per supportare progetti di ricerca sulle lesioni al midollo spinale con il pilota Daniel Ricciardo e l'ultramaratoneta Giorgio Calcaterra

Di GIANCARLO COSTA ,

Giorgio Calcaterra Ambassador Wings for Life World Run
Giorgio Calcaterra Ambassador Wings for Life World Run

Wings for Life World Run, uno degli eventi di running più suggestivi, divertenti e competitivi al mondo, torna per il secondo anno consecutivo: i partecipanti si riuniranno il 3 maggio 2015, in più di 35 diverse location dislocate nei 6 continenti, per il via in simultanea di Wings for Life World Run alle ore 11.00 UTC.

Le iscrizioni sono aperte sul sito www.wingsforlifeworldrun.com E’ possibile iscriversi anche presso le librerie Feltrinelli selezionate, acquistando l’apposita gift card disponibile in cassa.

Il 100% del ricavato della corsa sarà infatti devoluto alla Fondazione no profit Wings For Life, impegnata in tutto il mondo a supportare progetti di ricerca sulle lesioni al midollo spinale.

Nella prima edizione del 2014 sono stati raccolti oltre 3 milioni di euro.

Il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo gareggerà con il numero 1 nella Wings for Life World Run del 3 maggio, la prima e unica corsa benefica in contemporanea mondiale in 35 Paesi. 

Dietrich Mateschitz, fondatore di Red Bull e co-fondatore di Wings for Life, fondazione nonprofit a favore della ricerca sulle lesioni al midollo spinale, ha recentemente sorpreso la sua giovane star, offrendole personalmente il tanto desiderato numero uno. “È stato sicuramente un momento speciale e inaspettato”, ha dichiarato Ricciardo. “Gli sono molto grato e non vedo l’ora di correre la Wings for Life World Run del 3 maggio. Spero che partecipi il più alto numero possibile di persone, contribuendo così a trovare una cura per le lesioni spinali”.

Nel mondo dei motori, Daniel ha dimostrato di avere tutte le qualità necessarie: velocità, arguzia e un talento sufficiente per aiutare la Infiniti Red Bull Racing a conseguire nuovi successi. Ora, la superstar australiana emergente della Formula Uno è pronta a raccogliere la sfida che, per una volta, la vedrà impegnata a non farsi raggiungere da una macchina, anzichè a inseguirla.

Tutti coloro che il 3 maggio parteciperanno alla Wings for Life World Run, in 35 location in tutto il mondo, inizieranno a correre esattamente alla stessa ora, con lo scopo di rimanere davanti alla ‘Catcher Car’. In questo evento unico, infatti, il traguardo non esiste, ma tutti gli atleti sono inseguiti da una apposita macchina, che aumenta gradualmente la sua velocità in momenti predefiniti della gara. Quando un corridore sarà raggiunto dalla macchina, la sua corsa terminerà. I vincitori globali saranno gli ultimi atleti maschili e femminili ad essere raggiunti in uno dei 35 circuiti in tutto il mondo. I runner possono anche formare dei team e sfidarsi fra loro a livello mondiale, così come gli atleti e gli ambassador di fama mondiale hanno già iniziato a creare i propri team.

Giorgio Calcaterra

Un altro tipo di pilota sarà impegnato il 3 maggio nella Wings for Life World run. Già perchè il campione di ultramaratona Giorgio Calcaterra è conosciuto in tutto il mondo anche come il “tassista volante”.

Nato a Roma l’11 Febbraio 1972, nel 1995 inizia a lavorare come tassista presso una cooperativa della capitale.

La passione per la corsa nasce all’età di 10 anni: il 14 Marzo del 1982, incoraggiato dal padre, partecipa alla stracittadina della Maratona di Roma. Da lì in poi non si ferma più. Nel 1990, compiuti 18 anni, partecipa alla Maratona di Roma completandola in 3h 29’. Dopo questa fugace esperienza trascorrono otto anni prima che Giorgio torni a cimentarsi sui 42 km e 195 metri: nell’Ottobre del 1998 gareggia a Grottazzolina (AP).

Da allora Giorgio Calcaterra ha inanellato in giro per il mondo una serie impressionante di Maratone, arrivando a correrne più di 200 ad oggi e 31 in solo anno, il 2004.

Nel 2000, oltre a realizzare il primato personale con 2h 13’15”, stabilisce il RECORD MONDIALE di Maratone corse in un anno sotto le 2h 20’ (16), ricevendo per questo un prestigioso riconoscimento dalla rivista specializzata americana RUNNER’S WORLD.

Dopo alcune esperienze nelle gare di 50 km, nel 2006 decide di fare il grande salto partecipando alla 100 km Firenze – Faenza, la classicissima del Passatore. L’esordio è da urlo: vittoria in 6h 45’ e TITOLO ITALIANO. Il grandissimo risultato lo proietta subito nel giro della Nazionale di Ultramaratona, con la quale prende parte a sette edizioni del Campionato Mondiale di 100 km (2006,2007,2008, 2009, 2011, 2012 e 2014).

Gareggia quasi ogni week end, e ha partecipato ad oggi a più di 1000 gare durante la sua straordinaria carriera agonistica. Si laurea CAMPIONE DEL MONDO di 100 km nel 2008 vincendo la 3° edizione dell’Ultramaratona degli Etruschi in 6h 37’ 41”, nel 2011 in Olanda a Winschoten e nel 2012 a Seregno, dove conclude i 100km in 6 ore e 23', tenendo una media di 3 minuti e 50" per Km e stabilendo così il record personale.

Dal 2006 al 2014 ha vinto Il Passatore, la 100km più famosa in Italia, stabilendo nel 2011 il record del percorso.

Giorgio Calcaterra ha corso 72,96 km vincendo la tappa italiana della prima edizione della Wings for Life World Run: “Il percorso è stato bellissimo, anche se duro. Il caldo ha influito molto sulla mia prestazione, ma sono molto contento di aver corso oltre 72 km”.

Correndo non sarai solo parte di un evento sportivo rivoluzionario e mondiale, ma ti unirai alla gara per trovare una cura alla lesioni del midollo spinale.

Le iscrizioni sono ancora aperte (nella maggior parte dei Paesi). Tutti i costi  d’iscrizione e le donazioni globali raccolte per la Wings for Life World Run saranno interamente devoluti a Wings for Life a sostegno della ricerca sulle lesioni spinali. Dal 2004, Wings for Life finanzia in tutto il mondo progetti di ricerca e sperimentazione clinica. Nonostante la cura non sia stata ancora trovata, sono stati fatti dei progressi costanti e ciascun passo mosso alla Wings for Life World Run è un passo che va nella giusta direzione. Maggiori informazioni su

www.wingsforlifeworldrun.com.

Fonte ufficio stampa Say What

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti