Vialatteatrail: successi di Magliano e Minoggio nella 25km, di Eydallin e Tieni nella 12km

Di GIANCARLO COSTA ,

Camilla Magliano vincitrice Vialatteatrail (foto organizzazione)
Camilla Magliano vincitrice Vialatteatrail (foto organizzazione)

“In the night, on the snow” questo è lo slogan del Vialatteatrail, un’abbinata già spettacolare quella tra neve e notte, quest’anno arricchita da una notte stellata favolosa.
Luogo di partenza e arrivo, piazza Assietta a Sauze d’Oulx a 1510 m di quota, allestita in modo accogliente con stand, musica e luci rallegravano la location.
Due percorsi previsti, il Vialatteatrail con i suoi 26 km e 1500 m di dislivello positivo (inizialmente erano 25 km e 1700 m D+) e il Vialattearun su una distanza di 12 km e 900 m di dislivello positivo.

Nel percorso lungo, a causa del vento fortissimo che soffiava nella parte alta del percorso,
si è dovuto rinunciare per motivi di sicurezza all’ascensione ai 2700 m del Monte Fraiteve.
Quindi dopo aver raggiunto il primo ristoro a Rocce Nere, gli atleti transitavano ai 2420 m del Col Basset per lanciarsi poi sulla discesa che portava ai 2000 m di Sestriere. Qui iniziava l’ultima salita del percorso che permetteva agli atleti di ritornare al Col Basset sullo stesso tracciato, solo 400 m di dislivello su una strada sterrata innevata, ma le condizioni della neve ( si sprofondava parecchio) hanno reso anche questa salita molto impegnativa. Dopo un breve traverso verso Rocce Nere iniziava una bella picchiata di quasi mille metri per tornare in piazza a Sauze.
Sulla 25 km, al passaggio a Sestriere transitava al comando Cristian Minoggio, 1h40’16” il suo tempo, ma Manuel Bortolas sembrava poterlo ancora insidiare, essendo a soli 33”. Bisognava aspettare 8’ per veder transitare il terzo, Michele Fantoli, seguito da Fabio Bettoni e Andrea Matteucci. Nella parte finale di gara Cristian Minoggio dimostrava di essere nettamente più forte, come testimoniano le svariate sue vittorie di questo fine stagione, con una gran discesa chiudeva in 2h57’13”. Mentre per il secondo posto, Manuel Bortolas riusciva lottando a difenderlo dall’attacco di Michele Fantoli (rispettivamente 3h13’25” e 3h13’42”). Appena fuori dal podio Fabio Bettoni, seguito da Daniele Fornoni, Ivan Camurri, Flavio Gadin, Stefano Butti, Andrea Matteucci e Marco Nuti.
Tra le donne dominio assoluto per Camilla Magliano, che transitava a Sestriere in 2h07’09”, mentre Ginevra Cusseau precedeva di soli 28” Chiara Boggio.
Camilla Magliano tagliava il traguardo di Sauze sedicesima assoluta in 4h15’29”, seguita da Chiara Boggio (4h16’25”), al terzo posto Ginevra Cusseau, seguivano Agnese Valz Gen e Tina Sbrissa.
Da sottolineare che questa edizione è stata contraddistinta da temperature rigide (-10°c a Sauze) e condizioni della neve molto impegnative che hanno visto alzarsi drasticamente i tempi di percorrenza.

Sulla 12 km vittoria per “ l’enfant du pays” Simone Eydallin che dominava la gara come l’anno scorso, chiudendo nell’incredibile tempo di 1h09’30”, secondo posto per Daniele Campigotto (1h25’32”) che ha battuto allo sprint Andrea Madiotto.
Per quanto riguarda le donne, vittoria per Jessica Tieni (1h30’05”), davanti a Fabiola Conti e Gessica Giusto.
Gli oltre 400 iscritti hanno decretato ancora una volta il successo di questa manifestazione che è stata la prima nel suo genere in Italia.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti