Al via le staffette tricolori di corsa in montagna a Margno - Pian delle Betulle (LC)

Di GIANCARLO COSTA ,

Xavier Chevrier porta al titolo italiano a staffetta 2014 l'Atletica Valli Bergamasche (foto organizzazione)
Xavier Chevrier porta al titolo italiano a staffetta 2014 l'Atletica Valli Bergamasche (foto organizzazione)

Margno e Pian delle Betulle per l'ultima sfida tricolore della stagione. Approda nella lecchese Valsassina il Campionato Italiano a staffetta, la rassegna più ricca di storia per la corsa in montagna italiana. Sfida da sempre particolare quella delle staffette, nuovo confronto tra i migliori specialisti italiani e ultimo test agonistico o quasi per gli azzurri che il prossimo 19 settembre saranno impegnati a Betws y Coed, in Galles, nei Campionati Mondiali. Per molti di loro, il tricolore a staffetta arriva nel bel mezzo del raduno di Sestriere, che per i Seniores continuerà poi sino al 5 settembre prossimo.

Pian delle Betulle allora, con l'Atletica Lecco Costruzioni Colombo impegnata per la prima volta nell'organizzazione di una rassegna assoluta nella corsa montagna. Con i seniores, in gara anche Juniores e Master, su di un circuito che si sviluppa tra il bosco e le piste della piccola località sciistica lombarda, tra i 1480 metri della partenza e i 1800 metri del punto più alto del tracciato maschile. Lo scorso anno, a vincere i titoli, nella bergamasca Leffe, furono il Runner Team Volpiano di Alice Gaggi e Valentina Belotti e l'Atletica Valli Bergamasche di Luca Cagnati, Max Zanaboni e Xavier Chevrier. Otto chilometri circa per ciascuno dei tre frazionisti delle categorie seniores, Master A e Master B maschili, con la particolarità di un anello di quattro chilometri che ogni frazionista dovrà percorrere due volte. Poco meno di sei chilometri, invece, per le due frazioniste di tutte le categorie femminili, per gli juniores maschili e per i Master C: anche in questo caso ogni frazionista dovrà percorrere due giri dell'anello loro riservato.

Le sfide maschili - Corrintime contro Atletica Valli Bergamasche dicono i pronostici: con i gemelli Dematteis, il team camuno di Walter Bassi e Giorgio Buzzi tornerà a schierare Antonio Toninelli, atleta a volte imprevedibile, ma sempre in grado di fare la differenza quando in giornata. Al netto dell'ordine con cui verranno schierati i tre frazionisti, i campioni in carica lanceranno invece Luca Cagnati e Alessandro Rambaldini insieme al campione italiano individuale Xavier Chevrier. Sfida quanto mai aperta, con la Corrintime forse leggermente favorita di una partita in cui proveranno a dire la loro sino in fondo anche il Gs Orobie di Alex Baldaccini - con lui, probabilmente, in gara Gabriele Abate e Paolo Gallo -, l'Atletica Valle Brembana di Francesco Puppi, Nadir Cavagna e Benedetto Roda, la Recastello Radici Group di Fabio Ruga, Rolando Piana e Danilo Bosio e l'Apd Pont Saint Martin di Erik Rosaire, Massimo Farcoz e Julien Baudin.

Gli Juniores - Molti azzurri dunque in gara, e tra questi certo da non dimenticare anche gli Juniores che, al maschile, saranno impegnati nella prima partenza di giornata, quella che riguarda anche tutte le categorie femminili. Per gli scudetti dei più giovani favori del pronostico indirizzati sull'Atletica Trento di Luca Ventura e Simone Lochner e sulle due formazioni che l'Atletica Brescia metterà in campo al femminile: con Chiara Spagnoli sarà in gara Elena Torcoli, mentre Giulia Zanne correrà con la gemella Federica. Fari puntati anche sul Csi Morbegno di Roberta Ciappini, così come, al maschile, sull'Unione Giovani Biella di Andrea Nicolo e Marco Gattoni e sull'Atletica Calvesi dei gemelli Andrè e Henri Aymonod.

Le sfide femminili - Tra le donne, più incerto il campo gara, con l'iridata 2013 Alice Gaggi a guidare il suo Runner Team Volpiano verso la riconferma del titolo 2014: in gara con lei, questa volta, la torinese Francesca Bellezza. Se La Recastello Radici Group alla fine riuscisse ad affiancare Ilaria Bianchi a Samantha Galassi, potrebbero davvero essere le bergamasche le favorite per il titolo, senza dimenticare l’Atletica Alta Valtellina di Elisa Desco ed Elisa Compagnoni. L'Atletica Trento di Francesca Iachmet e Lorenza Beatrici vivrà nel ruolo di ulteriore sfidante insieme al Free-Zone di Sara Bottarelli e Angela Serena. Attenzione però anche alle ambizioni della Corradini Calcestruzzi Rubiera, perché con Ivana Iozzia proverà a dire la sua in montagna anche Daniela Paterlini. Linea verde in campo per le padrone di casa dell'Atletica Lecco: con la tricolore promesse Ilaria Dal Magro tornerà in gara la già tricolore juniores Laura Maraga.

Il Campionato di Società - Con le staffette tricolori si chiuderà anche la corsa ai titoli di Società. Dopo le due prove individuali, al maschile l'Atletica Valli Bergamasche guida con buon margine sull'Atletica Valle Brembana, mentre tra le donne lotta spalla a spalla tra le bresciane del Free-Zone e l'Atletica Trento. In campo juniores netto il vantaggio dell'Atletica Brescia tra le donne, con l'Atletica Calvesi Aosta a dover invece difendere con i denti un margine tutt'altro che definitivo sull'Atletica Trento.

Il programma:

ore 9.45: tutte le categorie femminili, Juniores e Master C maschili

ore 11.15: Assoluti, Master a e Master B maschili

Fonte FIDAL Lombardia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti