Venicemarathon: domenica si corre una storica 30ª edizione della Maratona da Stra a Venezia

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo del vincitore della Venice Marathon (foto Matteo Bertolin)
L'arrivo del vincitore della Venice Marathon (foto Matteo Bertolin)

Sarà una data memorabile, quella di domenica 25 ottobre: Venezia e la Riviera del Brenta vivranno la grandissima festa della 30^ Venicemarathon. Un traguardo davvero importante di una maratona ormai storica, fortemente radicata nel territorio ed entrata nel cuore degli sportivi di tutto il mondo. Un lungo percorso organizzativo, iniziato nel lontano 1986 e che negli anni ha visto correre e trionfare in laguna atleti del calibro di Salvatore Bettiol, Orlando Pizzolato, Gelindo Bordin, Stefano Baldini, Danilo Goffi e, tra le donne, Laura Fogli, Ornella Ferrara, Maura Viceconte e Lucilla Andreucci, oltre a tante stelle straniere.

La gara è stata presentata questa mattina nella prestigiosa sede regionale Rai di Palazzo Labia a Venezia alla presenza dellassessore allo Sport della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, del sindaco della Città Metropolitana di Venezia Luigi Brugnaro, dei sindaci di Dolo e Fiesso dArtico Alberto Polo e Andrea Martellato, del vicesindaco di Stra Cristina Borgato e del presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva.

Domenica celebreremo le 30 edizioni della Venicemarathon e ci avviciniamo con grande emozione a questo importante anniversario - queste le parole del Presidente Venicemarathon Piero Rosa Salva - un traguardo che corona un lungo percorso iniziato nel lontano 1986 quando, con un piccolo gruppo di amici, decidemmo di dar vita ad unidea forse temeraria ma certo affascinante: realizzare un grande evento sportivo con forti significati sociali e culturali, legando Venezia al suo territorio. Ricordo con emozione due persone speciali che ci hanno molto aiutato: Primo Nebiolo, presidente della Federazione Internazionale di Atletica, che capì subito che la nostra idea sarebbe stata vincente e ci aiutò a svilupparla, e Paolo Rosi, indimenticata voce dell'atletica in tv che commentò il nostro debutto già auspicando i futuri successi.

Sono più di 27.000 gli invitati al trentesimo compleanno di Venicemarathon. Agli 8.000 che correranno i 42 km si aggiungono infatti i 4.000 che parteciperanno alla VM10KM Garmin Forerunner Tour, anche in questo caso un numero da record. A loro, si sono aggiunti i tanti partecipanti delle Alì Family Run: quelle San Donà e Dolo che hanno visto al via oltre 9.000 studenti, la Alì Family Run che si correrà sabato prossimo al parco San Giuliano dove sono previsti 6.000 iscritti.

Grandi sono anche i numeri raggiunti dalla maratona solidale del Charity Program che nel 2014 ha raccolto la cifra record di 120.000 euro e che questanno ha già nettamente superato la soglia dei 60 mila euro. Ancora una volta anima e volto di questa iniziativa benefica è il grandissimo campione Alex Zanardi.

Così come aiuta il no profit a crescere, la Venicemarathon aiuta anche il territorio in termini di ricchezza, turismo e visibilità. Nonostante il periodo di crisi, è stato di 6.945.174 euro lindotto economico prodotto nel 2014 dalla 29^ Venicemarathon, che diventa di 8.417.042 se sommato a quello generato della Moonlight Half Marathon e dal Venice Running Day 2015, eventi organizzati dal Club durante lanno, con un incremento del 7,81% rispetto allanno precedente. Quest'anno le proiezioni sono ancora più rosee.

La partenza della 30^ Venicemarathon è prevista per le ore 9.40, anticipata dalla partenza della VM10KM Garmin Forerunner che sarà alle 8.30. Un alto livello di internazionalità raggiungerà anche quest'anno la gara grazie ad una copertura televisiva estera che coprirà ben 96 paesi stranieri, oltre ovviamente alla copertura da parte di Raisport 2 e alla diretta streaming sul sito www.raisport.rai.it.

Sempre affascinante sarà il percorso che da Villa Pisani a Stra arriverà a Riva Sette Martiri in Venezia, costeggiando le favolose ville settecentesche della Riviera del Brenta per poi entrare in Venezia, attraversando il Canal Grande sul ponte galleggiante di barche e poi sfilare in Piazza San Marco. Il percorso della 10 km partirà invece dal Parco San Giuliano a Mestre e ricalcherà gli ultimi 10 km della Maratona.

La novità è che questanno la 30^ Venicemarathon parte in villa. Oggi è stato, infatti, siglato laccordo che vedrà Villa Pisani di Stra, la regina delle ville venete e sede di partenza della Venicemarathon, aprire per la prima volta i suoi cancelli agli atleti che potranno così visitare lo splendido giardino monumentale e usufruire dei servizi a disposizione. Unoccasione irripetibile per trascorrere i concitati momenti che precedono la partenza in un contesto ambientale unico nel suo genere e di straordinaria bellezza. Limportante accordo è stato ratificato proprio oggi tra il soprintendente del Polo Museale Regionale del Veneto Daniele Ferrara ed il presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva.

I protagonisti della 30^ Venicemarathon saranno svelati alla stampa in unapposita conferenza in programma sabato 24 ottobre alle ore 11 allExpo Venicemarathon Village al Parco San Giuliano a Mestre.

Fonte U.S. Venicemarathon

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti