Veia di Cuntrabbandiè: la quarta tappa dello Sky Tour a Rolando Piana e Maria Giovanna Cerutti

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Veia Bognanco 2013
Podio Veia Bognanco 2013

Di Lorenzo Scandroglio

Una frizzante Veia di cuntrabbandiè, tappa bognanchese dell'International Sky Tour, campionato di corsa in montagna della provincia di Verbania, ha calamitato ieri le attenzioni degli appassionati di skyrunning delle Alpi Lepontine. 

Alto il livello agonistico dei partecipanti con una vittoria senza storia per Rolando Piana che ha fermato il cronometro con quasi 7' minuti di vantaggio sul secondo Walter Pozzoli. Quarto Alberto Gramegna che consolida la sua leadership in classifica generale. Fra le donne vittoria di Giovanna Cerutti che avvicina in generale Annalisa Cappelletti (assente ieri in Bognanco). Ora tocca alla Vertical di Omegna - Mottarone con la "Km verticale + 100 metri" in programma sabato 14 settembre.

Una "Veia di cuntrabbandiè" di alto livello agonistico quella disputata ieri in alta Val Bognanco, quarta delle sei tappe dell'International Sky Tour, il campionato di corsa in montagna della Provincia di Verbania. Basta scorrere la classifica e dare un'occhiata a nomi e tempi per rendersene conto. Alberto Gramegna, trionfatore della Baceno - Devero - Crampiolo il giorno dopo ferragosto, è giunto "solo" 4° a quasi 10' da un super Rolando Piana, vincitore senza storia di questa edizione della Veia con il tempo record di 1h:12':17". Se gara c'è stata questo si può dire solo per il secondo gradino del podio per il quale Walter Pozzoli (1h:19':10") ha dovuto lottare fino alla linea del traguardo con Giacomo Chiolini (1h:19':31").

Appena dietro le prime posizioni si segnala il balzo in avanti nelle classifiche della "mascotte" dei campionati estivo ed invernale Massimo Regazzoni.

Fra le donne una grintosa e costante Maria Giovanna Cerutti (1h:39':57") ha vinto con distacco su Michela Piana (1h:41':38"). Il successo di Giovanna Cerutti riapre i giochi per la vittoria finale del campionato per la quale Annalisa Cappelletti (assente in Bognanco per impegni famigliari) dovrà tornare e vincere nelle ultime due tappe. "Sono ben determinata a tornare nelle ultime due gare", ha commentato una Cappelletti pronta a difendere la sua leadership.

Nel frattempo, mentre lo sponsor Jolly Sport esprime la sua soddisfazione per l'andamento del campionato, continua la corsa dei "runners" di  montagna per accaparrarsi il fouseaux tecnico che verrà assegnato come premio fedeltà a tutti coloro che avranno effettuato 5 delle 6 tappe. Inoltre - spiega Simone Novarese di Jolly Sport - "il capo tecnico che verrà consegnato alle premiazioni dell'ultima tappa organizzata dal Cai Gravellona Toce verrà sorteggiato fino a esaurimento scorte anche fra coloro che avranno effettuato 4 delle 6 gare dell'International Sky Tour 2013".

Il marchio tecnico Salomon, sponsor della Veia, annuncia intanto per bocca del suo responsabile marketing e comunicazione Augusto Prati un primo impegno nel campionato di scialpinismo International Ski Tour che si terrà nella stagione della neve entrante, in affiancamento al main sponsor Jolly Sport.

Info, news, calendari e classifiche su www.internationalskitour.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti