Valmalenco Ultradistance Trail: venerdì a mezzanotte parte la prima edizione

Di GIANCARLO COSTA ,

Valmalenco Lago Campagneda Monte Disgrazia al tramonto (foto ganassa)
Valmalenco Lago Campagneda Monte Disgrazia al tramonto (foto ganassa)

Tutto è pronto per la prima edizione della VUT, Valmalenco Ultradistance Trail, un evento a tutto tondo che porterà alcuni dei migliori interpreti delle lunghe distance e il popolo dell’outdoor running sull’Alta Via e nel cuore di una valle che sta diventando sempre più capitale degli sport legati al mondo della montagna.

Tre gare, tre differenti distance, un unico grande spettacolo. Venerdì, ad alzare il sipario su questo lungo week end sarà la prova principe da 87km (6900m D+), corribile anche nella formula staffetta a 3 elementi (31km - 39km - 17km). Domenica, gran finale con “PerCorri la Valmalenco”, una bella competizione di mountain running con partenza dal capoluogo sondriese e arrivo al village race di Caspoggio. Per quest’ultima prova le iscrizioni sono ancora aperte e verranno raccolte la mattina in zona partenza. Ma andiamo per ordine..

L’EVENTO:

Le date da segnarsi in agenda sono quelle di venerdì 25, sabato26 e domenica27 agosto. La prova principe, che andrà a toccare ben 15 rifugi e prevede 4 scollinamenti oltre quota 2.600m, varrà ben 4 punti ITRA. Le iscrizioni sulle due prove lunghe hanno raccolto 324 adesioni (168 ultra runner e 52 staffette). Numeri importanti che lasciano soddisfatti il comitato organizzatore: «Avremmo potuto avere ai nastri di partenza molti più atleti, ma abbiamo preferito mettere un limite per garantire un ottimo servizio ai concorrenti – ha confermato l’ideatore dell’evento Fabio Cometti -. Per noi sarà un importante test anche per rodare una macchina organizzativa con esperienza in altre tipologie di gare, ma alla suo esordio in un evento di questa portata. I numeri li avremo nella prova domenicale, quella per tutti. VUT, infatti vuole essere una grande festa dello sport, con eventi collaterali e momenti conviviali da non perdere».

Sport, turismo, folclore, in estrema sicurezza. «Avremo 150 volontari disposti sul percorso, 30 del soccorso alpino lombardo (CNSAS) e del soccorso alpino della guardia di finanza (SAGF) - ha continuato il responsabile del percorso Paolo Moriondo -. I giorni della gara saranno inoltre presenti 9 medici e diversi operatori della Croce Rossa Italiana, coordinati da una sede operativa con base a Caspoggio Non solo, a ogni singolo concorrente sarà fornito un rilevatore gps per monitorare la sua posizione in ogni momento della gara».

I PROTAGONISTI:
Molti runner locali, concorrenti da tutto il Nord Italia e alcuni nomi di spicco quali Franco Collé, vincitore del Tor de Géants 2015, Nico Valsesia, l’uomo dei record, e gli ambassador Scott Antonio Armuzzi e Micheal Dola. Gara vera anche al femminile con la regina del Mezzalama 2015 Laura Besseghini e l’ex azzurra di trail running Cristiana Follador.

PHOTO CONTEST:
Per gli amanti della fotografia, da non perdere il contest in ricordo di Luciano Bruseghini. Come partecipare? Semplicissimo. Lo scatto che meglio racconterà il legame tra runner e paesaggio vincerà una notte in rifugio. Le foto dovranno essere pubblicate su instagram con l’hashtag #vutphotocontest, al termine dell’evento una giuria di esperti decreterà il click più rappresentativo.

PROGRAMMA:
Venerdì ore 24.00: partenza gare;
Sabato ore 10.00: presunta arrivo 1ª staffetta
Sabato ore11.00: presunto arrivo primo atleta gara lunga
Sabato sera: aspettando l'ultimo concorrente, festa & musica dal vivo;
Domenica mattina: gara non competitiva aperta a tutti con partenza da Sondrio.

Fonte sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti