Valle Varaita Trail con le vittorie di Marina Plavan e dei gemelli Dematteis

Di GIANCARLO COSTA ,

Marina Plavan vincitrice Valle Varaita trail
Marina Plavan vincitrice Valle Varaita trail

Valle Varaita terra di campioni e che campioni, oltre a livello atletico anche di semplicità! Domenica 10 maggio le bellissime creste prative attorno al paese di Brossasco hanno visto il passaggio di 300 atleti, amanti della corsa ma soprattutto della “bella montagna”. Gara lunga di 32 km con un dislivello positivo di poco più di 1750 metri. Brossasco è un paesino all’imbocco della Valle Varaita in provincia di Cuneo a un tiro di schioppo dal famoso Colle dell’Agnello conosciuto da tutti per le imprese ciclistiche. Dopo due anni di brutto tempo, pioggia e neve e con percorso ridotto finalmente il sole ieri l’ha fatta da padrone facendoci conoscere il percorso integrale, e che tracciato suggestivo! Veramente troppo bello. Sono proprio contenta per Riccardo, Fabio, Danilo e Simone, fortissimi a correre ma anche molto bravi nell’organizzare questo trail, i quattro vestono le casacche giallo nere famose nel mondo per i gemelli Dematteis, due giovani fuoriclasse delle corse in montagna e pure di modestia.

Pronti, partenza, via ed è subito salita, dapprima su strada asfaltata per poi immergersi nel sottobosco fitto dapprima e poi via via più rado, per lasciare il posto, dopo il primo ristoro al 7 km ad un passaggio in cresta. San Bernardo di qua, San Bernardo di là di cappelle votive ne abbiamo viste un’infinità. Dopo quella dedicata a Gilba un altro bellissimo passaggio in cresta dove in due punti abbiamo pestato ancora la poca neve residua dell’ormai passato inverno. Dopo aver bagnato le scarpette abbiamo affrontato la prima discesa di giornata, ripida ma abbastanza corribile in scioltezza, finita la picchiata siamo arrivati al Colle di Gilba, secondo ristoro e via su una pista forestale che ci ha portato al Colle del Prete, dove sempre in cresta si raggiungeva il Passo Malaura e infine il monte Ricordone, gran premio della montagna di questo trail. Di qui 11 km di discesa ci riportavano alla partenza, anche se eravamo consapevoli che a pochi km dall’arrivo era in agguato una salitella che ci avrebbe spezzato gambe e ritmo.

Giornata meravigliosa dal punto di vista meteorologico con cielo terso e molta calura in bassa quota, questo improvviso innalzamento della temperatura ha fatto soffrire parecchi di noi, ma in quota un fresco venticello ci ha rinfrescato rendendo i passaggi in cresta un puro divertimento.

Di questo trail ricorderemo i paesaggi panoramici e l’organizzazione direi “perfetta”, il pranzo dopo corsa eccellente e le super le premiazioni, il tifo da stadio sia all’arrivo che lungo il tracciato, confortanti gli incitamenti dei volontari presenti in numero considerevole; personalmente di questa giornata potrò senz’altro ricordare la mia vittoria!

A livello agonistico un bel “parterre de roi” tra gli uomini erano presenti i due gemelli Dematteis, gli altri atleti in gara si sono dovuti accontentare di giocarsi il risultato dalla terza posizione in poi. Dunque i fratelli Dematteis al primo e secondo posto, terzo un bravissimo Danilo Lantermino e quarto il Valetudo Claudio Garnier, chiudeva la cinquina Fabio Cavallo reduce da una bella stagione di scialpinismo. Mentre tra le donne la sottoscritta vinceva davanti a Martina Chialvo, giovane con casacca giallonera e Irene Borgna.

Un grandissimo GRAZIE a Riccardo Marchetti e il suo staff.

In allegato la classifica completa.

Di Marina Plavan – Valetudo Skyrunning rosa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti