Valle Varaita Trail più forte del maltempo: vittorie dei gemelli Dematteis e di Sonia Glarey

Di GIANCARLO COSTA ,

Martin e Bernard Dematteis i vincitori del Valle Varaita Trail (foto organizzazione)
Martin e Bernard Dematteis i vincitori del Valle Varaita Trail (foto organizzazione)

Domenica impietosa dal punto di vista meteo doveva essere, e domenica impietosa è stata. Sembrava impossibile, sabato, che il giorno dopo potesse fare brutto: cielo serenissimo, sole pieno, quasi 25 gradi… estate, insomma! Domenica mattina, invece, molto puntualmente poco prima della partenza, si sono aperte le cateratte, acqua a più non posso, e temperature che sono scese, nella parte alta del percorso, anche di più di 20 gradi. Se si voleva mettere alla prova gli organizzatori, missione compiuta.

Ma gli atleti non si sono fatti intimorire poi così tanto: ben 194 si sono presentati col sorriso ai nastri di partenza, sotto gli sguardi increduli dei presenti.

Fino all’ultima ora gli organizzatori hanno sperato in un tempo variabile ma non cosi brutto, e hanno sperato di fare il percorso originale. Fallita la speranza, alle 7:00 si è deciso di ripiegare sul percorso alternativo, che invece di 32 km misurava 27, ma dato lo stesso dislivello (1750 D+), si presagiva molto duro. Immane la macchina organizzativa, che in meno di un’ora spostava quasi tutte le postazioni dei volontari e dei ristori, circa 60 persone, cercando di dare il meglio possibile agli atleti.

Partenza puntuale alle 8:30, e come da pronostico i gemelli Martin e Bernard Dematteis prendono il largo facendo gara di coppia. Alle loro spalle, però, c’è invece una bellissima sfida a 4 per accaparrarsi l’ultimo gradino del podio. Alla fine dei 27 km, dietro i due mostri sacri che chiudono in 2h22’24”, arrivano per mano anche il terzo e quarto, e anche loro sono due atleti della Podistica Valle Varaita: Danilo Lantermino e Manuel Solavaggione appaiati in 2h29’25”. Appena dietro Maurizio Fenaroli (team Kratos) agguanta il 5° posto in 2h31’15” e sesta piazza per Paolo Bert (Pod. Valle Infernotto) che paga dazio nel finale lasciando andare i suoi compagni di battaglia in gara, chiudendo in 2h37’56”.

Nelle donne, domina gran parte di gara Francesca Di Nicola (Pod. Valle Grana), ma purtroppo poco prima di affrontare l’ultima salita, causa un balisaggio non impeccabile, sbaglia percorso, perdendo un paio di minuti, che le risulteranno fatali. Vince cosi Sonia Glarey (Asd Pont S.Martin) in 3h03’00”, davanti proprio alla Di Nicola (3h06’02”) e terzo gradino del podio per la beniamina di casa Elena Bagnus (Pod. Valle Varaita) in 3h11’01”.

I veri trionfatori di questa seconda edizione sono stati però la pioggia e il fango! Infatti soprattutto gli atleti più indietro in classifica, oltre ad essere rimasti molte più ore sotto le intemperie, hanno anche trovato i sentieri “arati” dai concorrenti precedenti, con alcuni problemi di equilibrio soprattutto nelle discese.

Nonostante questo, è stato a tratti commovente vedere quanti sorrisi c’erano sugli atleti che passavano ai ristori, ai punti di controllo o all’arrivo. Tutti felici di aver portato a termine un’edizione che sicuramente verrà ricordata come una gara quasi estrema. Il meraviglioso Trail Village messo in piedi da Ricky (l’organizzatore), ha dovuto essere spostato in palestra, rendendo il pomeriggio ancora più bello.

Un ottimo pranzo preparato dalla locale Pro-Loco e le successive premiazioni hanno fatto passare qualche ora all’asciutto di vera festa a tutti gli atleti, giunti da lontano e non.

Gli organizzatori desiderano ringraziare i volontari che si sono subiti ore di pioggia e freddo, e gli sponsor che hanno aiutato e abbellito la giornata. Ringraziamento particolare anche all’amministrazione comunale di Brossasco, presente al gran completo durante tutta la giornata, e che non ha esitato a dare una mano agli organizzatori, quando e dove c’era bisogno. Appuntamento alla terza edizione, dunque, che almeno dal punto di vista meteorologico non potrà che essere migliore!

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti