Valeria Straneo domina la maratonina di Lisbona in 1h09'21”. Al keniano Wilson Kiprop la gara maschile.

Di GIANCARLO COSTA ,

Valeria Straneo (foto d'archivio)
Valeria Straneo (foto d'archivio)

Ancora un centro per Valeria Straneo. La maratoneta azzurra ha vinto questa mattina a Lisbona la Rock’n’roll Half Marathon of Portugal, tagliando il traguardo dei 21,097km con l’ottimo tempo di 1h09:21, ottenuto su di un percorso tutt’altro che semplice e con 28 gradi temperatura. La piemontese, splendida medaglia d’argento in maratona ai Mondiali di Mosca dello scorso agosto, ha imposto presto il proprio ritmo alle avversarie, restando da sola dopo due terzi di gara (passaggio ai 10km in 32:23). Il fatto singolare, sottolineato nelle cronache locali, è che quella della Straneo è la prima affermazione di un non africano (sia tra le donne che tra gli uomini) in 14 edizioni della manifestazione. Tra gli uomini vittoria del keniano Wilson Kiprop, in 1h00:18, record della gara.

“Alla fine – le parole della Straneo – ero abbastanza affaticata, ma mi succede sempre quando devo correre al di sotto dei 3:20, su ritmi più veloci di quelli dei 42km. Sono contenta, la preparazione in funzione della maratona di New York procede bene, ed anche il problema fisico che ho patito due settimane fa (un fastidio alla muscolatura peronea, con parziale interessamento del tendine d’Achille sinistro, ndr) ormai è completamente riassorbito. La condizione è buona, ne sono convinta, anche se non so dire se sia sullo stesso livello dello scorso agosto. Vedremo. Quel che è certo è che ho tanta voglia di correre a new York, dopo la cancellazione dello scorso anno”.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti