A Valencia i nuovi primati mondiali dei 10000 maschili e 5000 femminili: l’ugandese Cheptegei in 26m11s, l’etiope Gidey in 14m06s

Di GIANCARLO COSTA ,

Nuovi record dell’ugandese Cheptegei sui 10000m e dell'etiope Gidey sui 5000m (foto worldathletics)
Nuovi record dell’ugandese Cheptegei sui 10000m e dell'etiope Gidey sui 5000m (foto worldathletics)

Serata di primati a Valencia nel NN World Record Day organizzato per i tentativi di record mondiale sui 10000 metri maschili e sui 5000 metri femminili. La doppia storica impresa riesce al campione del mondo dei 10000 e neo-primatista dei 5000 Joshua Cheptegei in 26’11” e all'etiope Letesenbet Gidey in 14’06”62c. Abbattuti i primati di Kenenisa Bekele (26’17”53c) e di Tirunesh Dibaba (14’11”15c).

Riesce l'impresa dell'ugandese Joshua Cheptegei di abbattere il record del mondo dei 10000 metri nel NN Valencia World Record Day. Il campione del mondo di Doha 2019 ha abbattuto il vecchio limite dell'etiope Kenenisa Bekele (26:17.53, Bruxelles, 26-8-2005) chiudendo in 26:11.00, e accoppiando il record mondiale di pochi minuti fa a quello centrato a Montecarlo sui 5000 metri lo scorso 14 agosto (12:35.36). Lanciato dall'ottimo lavoro dei pacemaker, l'australiano Ramsden e poi il keniano Kimeli, Cheptegei diventa così l'ottavo atleta nella storia dell'atletica a centrare nella stessa stagione sia il primato mondiale dei 5000 che quello dei 10000, eguagliando nomi leggendari del passato remoto e più recente quali Paavo Nurmi, Emil Zatopek, Ron Clarke, Lasse Viren, Henry Rono, Haile Gebrselassie e Kenenisa Bekele. Dato ancor più singolare, Cheptegei ha disputato soltanto tre gare nel 2020, centrando altrettanti primati del mondo. Oltre ai due in pista, il 12’51” sui 5 km su strada in febbraio ancora a Montecarlo.

5000 femminili

Impresa-record anche per l'etiope 22enne Letesenbet Gidey, argento mondiale a Doha sui 10000 metri, che sui 5000, con 14’06”62c, ha cancellato il record del mondo della connazionale Tirunesh Dibaba che vigeva dal 2008 (14:11.15, Oslo 6 giugno), con una cavalcata solitaria dai 3000 metri fino al traguardo, dopo il primo chilometro lanciato dalla spagnola Guerrero (2:51.1) e i due successivi dalla primatista mondiale dei 3000 siepi Beatrice Chepkoech (5:42.7 e 8:31.8).

Fonte Fidal

  • Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006. Collaboratore della rivista ALP dal 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti