Val Maremola Trail: per Francesca Di Nicola e Fabio Bazzana un primo posto di montagna al profumo di mare

Di GIANCARLO COSTA ,

Marina Plavan (Valetudo skyrunning rosa)
Marina Plavan (Valetudo skyrunning rosa)

15 febbraio 2015, chilometri 25 km e 1500 metri di dislivello positivo sono stati gli ingredienti del Val Maremola Trail, 275 gli atleti arrivati, due i vincitori: Fabio Bazzana tra gli uomini che faceva sua la gara in 2h09’53” del Team Salomon e Di Nicola Francesca vincitrice tra le donne in 2h47’55” del Roata Chiusani.

La Liguria in questo periodo offre la possibilità di correre quasi sempre con temperature piacevoli salvo mega perturbazioni, infatti domenica, maglietta e pantaloncini corti sono stati utilizzati da tantissimi atleti, mentre ad una cinquantina di km da Tovo San Giacomo abbiamo potuto ammirare ancora parecchia neve ai fianchi della sede stradale, neve freschissima caduta nella nottata.

Partenza ed arrivo con un passaggio al diciottesimo km nello stupendo paese di Tovo San Giacomo, borgo situato in provincia di Savona, alle spalle di Pietra Ligure, dove gli organizzatori coordinati dal bravo Paolo Manca ci hanno deliziato con la loro stupenda organizzazione: Dall’accoglienza, alla tracciatura del percorso, al pranzo dopo trail e infine alle premiazioni! Tre edizioni e tre le mie partecipazioni a questo corsa nella natura, coscienza mia del tracciato alla perfezione; tecnico con saliscendi ammazza gambe, molto allenante per il proseguo della stagione, sull’ultima salita chi aveva ancora birra poteva fare la differenza, nella discesa finale, molto tecnica, è stata pure condita da un bel po’ di fango in seguito alla pioggia torrenziale del giorno precedente.

Il divertimento è stato assicurato, io poi che tornavo alle gare trail dopo due mesi di stop forzato da un infortunio, ho pienamente apprezzato ancor di più la gara, pur sapendo di non poter fare miracoli sul tempo finale e anche sul piazzamento, alla partenza e durante la premiazione è stato esposto uno striscione su cui c’era scritto Forza Yulia, “l’amica di tutti noi”, la runner con il sorriso sempre stampato in viso, certo lei è in ospedale a correre una gara molto più importante, come la sottoscritta penso che anche la stragrande maggioranza degli atleti presenti domenica a Tovo e non solo, abbiano corso con questo pensiero ben impresso nella mente e la consapevolezza che siamo dei privilegiati a poter scorrazzare avanti e indietro per le nostre montagne.

Dal punto di vista agonistico, dopo i citati vincitori si classificavano tra gli uomini , secondo Stefano Butti e terzo Ghisellini Alberto, tra le donne seconda Carli Cristina e terza Giuliana Arrigoni, la sottoscritta riusciva ad agguantare un quinto posto.

Per classifiche:

http://www.wedosport.net/pub/cf/vedi_classifica.cfm?gara=38953

Di Marina Plavan.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti