Val Brevettola race: Emanuela Brizio e Rolando Piana profeti skyrunner sulle loro vette

Di GIORGIO PESENTI ,

Valbrevettola race 2016 il vincitore Piana Rolando all'ultimo km foto Valetudo Racer
Valbrevettola race 2016 il vincitore Piana Rolando all'ultimo km foto Valetudo Racer

Domenica 24 luglio a Montescheno valle Antrona provincia Verbano Cusio Ossola in un clima estivo assai gradevole si è svolta la prima edizione della Val Brevettola Racer memorial Davide e Manuel, due giovani appassionati di montagna scomparsi il 9 gennaio 2016 a Rothwald Svizzera. La skyrace è partita dalla piazzetta principale del piccolo paesino di Montescheno alle ore 08,30 ad attendere i 111 skyrunner un tracciato di 21 km per un dislivello impegnativo di 4.000 metri complessivi. Il tracciato ricalca la via della più antica processione del 1600 la “Lautani d’i set frei” che si svolge sulle alpi del Verbanese ogni terza domenica di luglio, un evennto che richiama centinaia di persone.

Dopo il via della gara si scatena la voglia di vittoria dell’aquila Valetudo Racer Minoggio Cristian; il corridore di Canobbio mette il gruppo alla frusta e la selezione dei migliori in testa è andata subito in onda. Dopo la sfuriata di Minoggio si fanno avanti le due aquile Piana Rolando e Danesi Gianfranco, l’azione del tandem Valetudo Racer provoca una selezione netta tra i pretendenti alla vittoria. Nella sky rosa l’aquila Valetudo Racer Emanuela Brizio non si lascia intimorire dalla difficoltà tecniche del tracciato e neppure dalle sue assidue partecipazioni a gare di livello nazionali, tutte su distanze ragguardevoli, e si lancia senza risparmio di energie verso la conquista del premio sul gpm della val Brevettola race di alpe Ogaggia a 1997 metri sul livello del mare, in vetta Emanuela passa in 1h14’48” a seguire Daniela Rota in 1h19’30” e Cappelletti Annalisa 1h24’00”.

Nella sky maschile Piana Rolando transita primo all’alpe Ogaggia in 59’53” secondo Gianfranco Danesi 1h01’28” seguito da Minoggio Cristian 1h02’51” nell’ultima discesa la maestria tecnica di Minoggio Cristian fà tremare la classifica e dopo il sorpasso sul compagno di team Danesi tenta l’aggancio su Piana ma Rolando sente il compagno alle sue spalle e con le unghie mantiene un soddisfacente vantaggio e varca per primo il traguardo di Montescheno, vincendo in 2h16’33”, argento per Minoggio Cristian con un ritardo di 50”, bronzo per Danesi Gianfranco in 2h18’08”, quarto uno skyrunner dalle origini bergamasche Belotti Damiano 2h25’52”, quinto da Colere l’aquila Valetudo Racer Belinghieri Clemente 2h30’31” seguono le aquile Valetudo: 22° Costantin Paolo e 33° Turchi Claudio.

Nella sky femminile Emanuela Brizio vola sulle sue montagne e con la sua solita grinta alza le braccia al cielo in segno di trionfo sul traguardo di Montescheno con il tempo finale di 2h49’25” seconda Daniela Rota in 2h57’41” (per Daniela un risultato eccellente perché la skyrunner bergamasca sostiene che quando riesce a contenere lo svantaggio da Brizio sotto la soglia dei 10 minuti la sua prestazione equivale a una vittoria). Anche nella gara rosa rispetto al passaggio al gpm c’è una variazione di posizioni di classifica infatti conquista il bronzo Daniela Bona in 2h15’43” su Cappelletti Annalisa 3h22’31”.

I ragazzi dello staff della Valbrevettola race hanno curato la manifestazione in modo molto professionale curando alla perfezione tutti i servizi agli atleti, rendendo onore ai loro amici sfortunati Davide e Manuel.
Per classifica: https://www.facebook.com/valbrevettolarace/?fref=ts

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti