Val Bognanco International Veia VK e Skymarathon

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Veia Skyrace (foto Pesenti)
Partenza Veia Skyrace (foto Pesenti)

Venerdi 25 agosto e domenica 27 agosto nella verde Val Bognanco, località famosa per le sue salutari terme a due passi da Verbania e dal lago Maggiore si è svolta la tre giorni dedicata allo skyrunning con i patrocini della federazione Internazionale di skyrunning e dalla federazione CSEN outdoor.

Le due prove erano valevoli per le Italy Series e per il campionato nazionale di combinata “ vertical km e skymarathon” CSEN outdoor. Quindi per gli amici organizzatori del team Veia doppio impegno, questo lavoro organizzativo è stato ripagato perché sono arrivati a Bognanco atleti di altissimo livello internazionale “ stranieri e italiani”; anche il meteo ha fatto la sua parte regalando due giornate di gare indimenticabili si sono ammirati dei panorami alpini stupendi verso quota 4.000 metri. Chi ha corso le due competizioni ha avuto la possibilità di frequentare il centro termale di Bognanco, qui il benessere psicofisico è veramente al top, poi le tre diverse fonti offrono delle acque di impareggiabile valore curativo. Due le location, il complesso delle terme per il Vertical Km e per le due sky si è goduto delle bontà recettive del camping Yolki Palki villag in località Gomba. I tre tracciati di gara sono severi dal punto di vista tecnico: il VK misura 3400 metri per un dislivello positivo di 1100 metri; la skyrace misura 22 km per un dislivello complessivo di 3.400 metri mentre la skymarathon ha uno sviluppo di 31 km per un dislivello complessivo di 5.200 metri.

Dai comunicati stampa degli organizzatori ecco il racconto della due giorni di gare

SCRIMAGLIA E COMPAGNONI VINCONO IL VK TERME DI BOGNANCO

Pronostico confermato al Vertical Terme di Bognanco Trofeo Mario Ceschi prova del circuito Italy Series, l'uomo da battere si conferma il più veloce nelle ripide salite del duro tracciato.

Mattia Scrimaglia Bognanco stacca il migliore tempo, incredibile crono di 41'17'', gara tutta all'attacco la sua con a tallonarlo lo Svizzero Roberto Delorenzi ( medaglia di argento under 20 di vk ) Team Vibram che chiude con il tempo di 42'28'', al terzo gradino del podio con il tempo di 43'12'' l'inossidabile Rolando Piana aquila della Valetudo Skyrunning Italia Racer. Al 4° posto il giovane Valtellinese Andrea Prandi Atletica Alta Valtellina ( medaglia di bronzo ai mondiali Junior di corsa in montagna) e al 5° Simon Diego del Team Salomon Argentina.

Fra le donne serrata battaglia sportiva fra Elisa Compagnoni Atletica Alta Valtellina e la rumena Denisa Dragomir Valetudo Skyrunning Italia Racer, ad avere la meglio la Valtellinese con un crono di 50'53'', staccata di 1'30'' l'aquila Valetudo. Sul terzo gradino del podio l'instancabile Cecilia Pedroni Trail Runners Finale Ligure che conferma il suo ottimo stato di forma,4.a Silvia Serafini del Team Tornado.

I vincitori di giornata Scrimaglia e Compagnoni hanno indossato sul podio la maglia del blasonato Circuito Italy Series. Come sempre tanto pubblico sul tracciato ad incitare i concorrenti. Il Trofeo Mario Ceschi è stato vinto dal GS Bognanco coni tempi fatti segnare da Mattia Scrimaglia e Davide Ciocca.

ANTONIOLI E DRAGOMIR VINCONO LA INTERNATIONAL VEIA SKY RACE

Grande successo la International Veia Sky Race Trofeo Giampiero Bragoni svoltasi in Val Bognanco, gara valida come prova delle Italy Series e campionato Italiano C.S.E.N di combinata VK e Skyrace.

Una giornata splendida di sole ha regalato ai tanti skyrunner ed ai numerosi tifosi uno spettacolo paesaggistico unico con le creste a fil di cielo che si stagliano sul confine Italo-Elvetico con i 4.000 svizzeri a creare una cornice fantastica

Partenza della gara lunga di 31 km in perfetto orario alle 07:40 dalla nuova location all'estita all'alpe Gomba, sin da subito si delinea un duello sportivo fra due atleti, il vincitore delle World series 2016 Tadei Pivk e il portacolori dell'esercito Daniel Antonioli.

Al gran premio della montagna cima Verosso mt. 2444 i due transitano appaiati alternandosi alla testa della corsa fino a tre quarti di gara, sull'ultima salita, novità del percorso 2017, verso il Lago di Paioni l'attacco vincente di Antonioli che complice un problema di crampi per il campione Friulano Pivk riesce a costruire un buon margine di vantaggio che lo porterà all'arrivo in solitaria alla finish line del villaggio La Veia.

Vittoria dunque per Daniel Antonili C.S. Esercito con un crono di 3h03'37'', secondo il portacolori del Team La sportiva Tadei Pivk staccato di 3'09'', sul gradino più basso del podio il giovane Svizzero campione del mondo Under 20 Delorenzi Roberto con il tempo di 3h08'12''.

A completare la top ten di giornata: 4° il Trentino Daniele Cappelletti, 5° il Francese del team Scott Adrien Michaud, 6° l'Ossolano Piana Rolando aquila del Team Valetudo del Presidente Pesenti, 7° Rinaldi Stefano dell'Eolo Team, 8° l'Argentino Simon Diego del Team Salomon, 9° Bacchion Gabriele e 10° l'atleta Valetudo Skyrunning Italia Racer Poli Paolo.

In campo femminile vittoria per la Rumena della Valetudo skyrunning Italia racer Denisa Dragomir con il tempo di 3h36'46' che per il terzo anno consecutivo si conferma regina della gara di Bognanco, seconda staccata di 4'42'' la Francese Celia Chiron del Team Scott e terza l'Italiana Daniela Rota.

Nella 22 km parte subito forte il vincitore del vertical corso venerdì a Bognanco Mattia Scrimaglia, seguito a breve distanza da un terzetto formato da : Mauro Stoppini, Andrea Rota e Bertoncini Mattia che raggiungeranno il leader provvisorio della gara nella parte tecnica di gara, la cresta con vista sui 4000 delle Alpi.

La stoccata vincente sull'ultima salita dove Andrea Rota del Team Salomon attacca e scollina in solitaria controllando poi il vantaggio nella discesa finale, vittoria per lui con il crono di 2h02'46'', secondo Mattia Bertoncini del G.S.A Valsesia e terzo Mauro Stoppini del Team Salomon - Fisiodelta.

Si laureano campioni Italiani di combinata Rolando Piana del team Valetudo e Silva Serafini del Team Tornado, mentre il Trofeo Giampiero Bragoni è stato vinto dalla Valetudo skyrunning Italia racer con i tempi di Piana Rolando e Poli Paolo.

Tanti i volontari impegnati nell'organizzazione, oltre 200 persone hanno indossato la maglietta regalata dal team race la veia ad ognuno di loro, al termine delle premiazioni il Team organizzatore ha ricordato con un minuto di silenzio Camilla ed Alessio i due ragazzi della valle tragicamente venuti a mancare il 13 Agosto, a loro è stata dedicata anche una fotografia di tutti i volontari, gesto di unione e vicinanza dell'intera comunità della val Bognanco.

Classifica vertical: http://www.wedosport.net/vedi_classifica.cfm?gara=44912

Classifica Sky: http://www.wedosport.net/vedi_classifica.cfm?gara=44913

Di Giorgio Pesenti

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti