UTLO: Andreas Reiterer e Giuditta Turini sono i nuovi campioni italiani di trail lungo

Di GIANCARLO COSTA ,

Andreas Reiter Campione Italiano Trail Lungo (foto organizzazione)
Andreas Reiter Campione Italiano Trail Lungo (foto organizzazione)

L’altoatesino Andreas Reiterer e la valdostana Giuditta Turini sono i nuovi campioni italiani di trail lungo. A decretarlo è stata la prova di 60 chilometri, con 3100 metri di dislivello positivo, al Vibram Ultra Trail Lago d’Orta (UTLO), disputata sabato a Omegna (Verbano-Cusio-Ossola). La gara femminile ha salutato l’arrivo vittorioso di Julia Kessler, tesserata Runcard e quindi non in lizza per il titolo. Un successo però mai in discussione, con un tempo finale di 6h35:33 e la 23esima posizione assoluta. Alle sue spalle in 6h44:48 è arrivata Giuditta Turini (Pol. Sant’Orso Aosta) per aggiudicarsi il tricolore davanti ad Agnese Valz Gen (La Vetta Running), 6h54:02. Sul podio della rassegna nazionale è salita quindi anche Federica Zuccollo (Hey Team) per chiudere in 7h09:28. A seguire Virginia Oliveri (Atl. Varazze) che diventa campionessa italiana master A, Monica Dalmasso (Pod. Valvermenagna Buzzi), Lisa Borzani (Bergamo Stars Atletica) e Giulia Torresi (100% Anima Trail).

Tra gli uomini la sfida è vissuta nella prima fase sul tentativo di fuga di Davide Cheraz (Atl. Sandro Calvesi) e Riccardo Borgialli (Sport Project Vco), sempre rimasti però nel mirino di Andreas Reiterer (Telmekom Team Suedtirol). Attorno al trentesimo chilometro di gara, poco dopo il passaggio ad Alpe Camasca, l’azione che si rivela decisiva con Reiterer a chiudere il gap con i battistrada e ad allungare in decisa progressione. Alle spalle del terzetto, recupera spazio Riccardo Montani (Sport Project Vco) che nell’ultimo terzo di gara riesce a scavalcare Cheraz e Borgialli e a precederli nell’ordine sul lungolago di Omegna. Per il successo finale, però, non c’è storia: Andreas Reiterer, azzurro nel 2019 ai Mondiali di Miranda do Corvo, chiude in 5h21:09, lasciando Montani a 4:02, Cheraz a 10:33 e Borgialli a 13:18. Dopo 5h37:40 taglia il traguardo Francesco Rigodanza (Runcard), davanti a Georg Piazza (Gherdeina Runners) che vince il titolo italiano master A, Luca Manfredi Negri (Monza Marathon), poi lo svedese Carl Johan Sorman (Atl. Camaiore), Giulio Ornati (Bognanco) e Christian Modena (Lagarina Crus Team).

Titoli master B a Daniele Fornoni (Podistica Torino) e Marina Plavan (Atletica Valpellice), master C per Enzo Baggio (Spirito Trail).

Fonte Fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti