Usain Bolt nella storia: eguagliato il record di vittorie iridate di Carl Lewis

Di MARCO CESTE ,

Usain Bolt
Usain Bolt

I campionati del mondo di atletica di Mosca, si sono chiusi ieri con una delle prove più spettacolari in assoluto: la staffetta 4 per 100 maschile. Una delle gare più veloci dell'atletica, nonchè una delle più insidiose ed emozionanti.

La staffetta di ieri è stata vinta come pronostico dalla Giamaica che con il crono di 37'36" si è messa alle spalle Stati Uniti e Gran Bretagna.

La Giamaica di Usain Bolt, che grazie all'oro ottenuto con la sua nazionale detiene ora il primato di successi ai mondiali di atletica. 

Come numero di medaglie eguaglia il leggendario Carl Lewis, il figlio del vento, arrivando a dieci. Bolt è però primo in questa classifica, avendo vinto 8 ori e due argenti contro gli 8 ori, un argento e un bronzo di Lewis. Il quale, a suo tempo dominava i 100 e i 200 metri come Bolt, e il salto il lungo. L'americano aveva siglato il suo miglior risultato sui 100 nel 1991 con 9"86, sui 200 nel 1993 con 19"75 e nel lungo nel 1991 con 8,87 metri.

Bolt, ha raggiunto il numero di ori ai campionati del mondo di un'altra leggenda della velocità, lo statunitense Michael Jonson, che per anni è stato padrone dei 200 e dei 400 metri. Sui 200 siglò il record del mondo in 19'32" (migliorando il suo precedente 19"66 che aveva cancellato il record di Mennea dopo 17 anni) alle olimpiadi di Atlanta nel 1996, primato poi battuto da Bolt con il 19'30" di Pechino 2008 e migliorato con l'attuale primato di 19"19 di Berlino 2009. Sui 400 invece, resiste ancora oggi il record di Jonson di 43'18", fatto segnare ai campionati del mondo di Siviglia nel 1999.

Usain Bolt è ormai definitivamnete nella storia dell'atletica e, avendo appena 27 anni, ha la possibilità di infrangere ancorda diversi record. Il mondo dello sport attende le sue future imprese La fotogallery di Usain Bolt ai mondiali di Mosca



Può interessarti